Eni in Libia, no impianti danneggiati, produzione vicina a 300.000 boe/giorno

mercoledì 18 febbraio 2015 16:02
 

MILANO, 18 febbraio (Reuters) - La priorità per Eni in Libia è la protezione dei lavoratori e al momento non risultano impianti danneggiati, mentre la produzione petrolifera attuale è intorno ai 300.000 barili al giorno.

E' quanto ha detto l'AD, Claudio Descalzi, nel corso della call con gli analisti. "In Libia stiamo monitorando la situazione costantemente, che è molto volatile, la nostra priorità è proteggere la nostra gente", ha spiegato Descalzi.

Che ha aggiunto: "A livello onshore abbiamo creato delle protezioni per le nostre attività e al momento non abbiamo alcun danno agli impianti. Abbiamo chiuso il 2014 con una produzione media di 240.000 barili al giorno, l'ultimo trimestre vicino a 275.000 barili e, al momento, stiamo producendo vicino ai 300.000 barili al giorno".

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Eni in Libia, no impianti danneggiati, produzione vicina a 300.000 boe/giorno | Notizie | Società Estere | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    18,596.66
    -1.18%
  • FTSE Italia All-Share Index
    20,385.96
    -1.15%
  • Euronext 100
    940.30
    -0.81%