PUNTO 1-S&P, bene annuncio Corte Conti su archiviazione inchiesta su rating Italia

mercoledì 18 febbraio 2015 15:41
 

(aggiunge commento titolare inchiesta)

MILANO/ROMA, 18 febbraio (Reuters) - S&P saluta con favore l'annuncio dato dalla Corte dei Conti in merito all'intervenuta archiviazione dell'inchiesta istruttoria avviata nel settembre 2013 in relazione alle azioni di rating promosse sul debito sovrano italiano.

S&P, si legge in una nota dell'agenzia, "ha sempre dichiarato che i rilievi mossi dalla Corte dei Conti erano infondati e privi di merito. La società esprime pertanto soddisfazione nel sapere che le indagini hanno condotto all'archiviazione".

S&P "è fiduciosa che le analoghe accuse attualmente mosse dalla procura di Trani verranno ritenute infondate una volta che il tribunale ne avrà valutato il merito".

Il 5 febbraio 2014 la Corte dei conti aveva notificato alle agenzie di rating Moody's, Standard and Poor's e Fitch che stava indagando su di loro per ingiusto declassamento dell'Italia nel 2011 e 2012, ipotizzando un danno erariale superiore a 117 miliardi di euro.

Il titolare dell'inchiesta, Raffaele De Dominicis ha detto oggi che "grazie all'inchiesta giudiziaria promossa da questo pubblico ministero, il rapporto veramente diabolico tra i giudizi di rating sui Btp sovrani e l'incremento dello spread si è profondamente incrinato e, forse, definitivamente spezzato".

Il magistrato, nella relazione presentata oggi in occasione dell'apertura dell'anno giudiziario della Corte dei Conti del Lazio, ha osservato che negli ultimi anni le agenzie di rating hanno subito un downgrading di autorevolezza che "può spiegarsi anche grazie all'azione interdittiva promossa da questa procura verso la fine del 2013".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia