Grecia, accordo è solo questione di quali parole usare - Sapin

martedì 17 febbraio 2015 13:01
 

BRUXELLES, 17 febbraio (Reuters) - Tra Grecia e partner europei c'è un consenso su temi come il debito e l'esclusione di un haircut e il raggiungimento di un accordo è principalmente un problema di quali parole usare.

A dirlo è il ministro delle Finanze francese Michel Sapin, a Bruxelles per la riunione dell'Ecofin.

"È un problema di terminologia, anche se lo strumento legale non può essere altro che un'estensione del programma. Quello che (il ministro delle Finanze greco Yanis) Varoufakis ci ha detto, quello che io ho capito, è che in linea di principio è d'accordo con l'estensione del programma" ha dichiarato Sapin a margine del vertice.

Il ministro francese ha aggiunto che la Grecia potrebbe tenere un avanzo primario di bilancio all'1,5% del Pil, ma non inferiore, per il tempo in cui il programma viene esteso.

"Tutti sono d'accordo su questo: hai un avanzo primario dell'1,5% e in questo periodo non puoi fare niente che vada a peggiorare questo surplus" ha affermato Sapin.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia