Btp forti dopo avvio difficile, buone aste con tassi a nuovi minimi

giovedì 12 febbraio 2015 12:35
 

MILANO, 11 febbraio (Reuters) - I Btp appaiono in rialzo a
metà di una seduta d'aste, dopo un avvio difficile determinato
dallo stallo sulla Grecia. Lo spread, dopo una partenza a 138
punti base, è arrivato a stringersi fino a 127, sull'ondata di
un nuovo ottimismo determinato dalle notizie provenienti dal
fronte ucraino e soprattutto dall'azione della Banca centrale
svedese. Del miglioramento sul secondario hanno beneficiato
anche le aste a medio lungo, che hanno registrato rendimenti a
nuovi minimi storici.
    "Dopo un avvio un po' difficile per via della Grecia, le
aste hanno beneficiato di un miglioramento del secondario nelle
ultime ore, determinato dalle notizie sulle trattative
sull'Ucraina e dell'azione della Banca di Svezia, che ha
ricordato al mercato che ci stiamo muovendo in un contesto di
'quantitative easing'", osserva Chiara Manenti, strategist di
Intesa Sanpaolo. 
     La banca centrale svedese ha tagliato il tasso sui repo, il
tasso principale, portandolo a -0,10% da zero, e ha annunciato
un programma di acquisto di titoli di Stato per 10 miliardi di
corone. Stoccolma ha aggiunto di essere pronta a fare di più se
necessario per salvagaurdare il suo target di inflazione
.
    I leader di Germania, Francia, Russia e Ucraina hanno
raggiunto un accordo per mettere fine agli scontri nell'Ucraina
orientale. L'intesa, arrivata dopo negoziati andati avanti tutta
la notte nella capitale bielorussa, comprende un cessate il
fuoco che entrerà in vigore dal 15 febbraio e sarà seguito dal
ritiro delle armi pesanti.
    "L'asta è stata piuttosto forte: minimi a parte per i
rendimenti, che non fanno particolarmente notizia, c'è da
segnalare che è stato collocato l'importo massimo della
forchetta per tutti tre i bond" dice Luca Cazzulani, strategist
di Unicredit.
    Il Tesoro ha collocato l'intero ammontare di 8 miliardi di
titoli di Stato, su una forchetta d'offerta compresa fra 6,25 e
8 miliardi di euro, con tassi a nuovi minimi storici. Il
nuovo Btp a 7 anni aprile 2022, in asta per un ammontare
compreso fra 3,25 e 4 miliardi, è stato collocato per 4 miliardi
a un rendimento di 1,23% da 1,29% di metà gennaio sull'attuale
benchmark, il dicembre 2021, con un bid-to-cover a 1,44 da 1,51.
    "Bene sono andati soprattutto il 3 e il 15 anni. Il 3 anni 
è stato richiesto anche grazie al contesto di tassi negativi
sulla parte breve dei titoli 'core' che lo rendono più
appetibile. Particolarmente vantaggioso secondo noi, in termini
di spread con il Bund, è il 15 anni, nonostante il rialzo
recente. Sebbene con un bid-to-cover in lieve calo, anche il 7
anni è andato molto bene in termini di rendimento, vantaggioso
per il Tesoro", dice Manenti. 
    Il Btp a 3 anni, offerto per 2-2,5 miliardi, è stato
assegnato per 2,5 miliardi, a un tasso pari a 0,44% da 0,61%
dell'asta precedente risalente a metà gennaio con un rapporto di
copertura passato a 1,83 da 1,64 del mese scorso. Il 15 anni è
stato infine assegnato per 1,5 miliardi a fronte di una
forchetta fra uno e 1,5 miliardi, con un rendimento a 2,10% da
2,46% di metà gennaio, e un rapporto domanda/offerta a 1,68 da
1,53.
    "Il bid-to-cover è stato molto alto sul tre e sul 15 anni,
ma al di là dei rapporti di copertura, guardando ai prezzi, la
domanda è stata molto forte soprattutto sui due bond più lunghi,
il sette e il 15 anni, usciti entrambi sopra mercato" osserva
Cazzulani.
    Sul mercato domina comunque il sostegno offerto dalle
prosettive di 'quantitative easing' che come osservava Manenti
la Svezia ha in qualche modo rinfocolato, mentre sullo sfondo,
in attesa dell'Eurogruppo di lunedì prossimo, sembrano al
momento restare le trattative sulla Grecia. 
    "Nessun impatto hanno i negoziati sul debito greco...
l'elemento cui si guarda con certezza sono gli acquisti Bce da
60 miliardi al mese che partiranno a marzo", dice Matteo
Regesta, strategist di Citi.
      
========================== 12,35 =============================
 FUTURES BUND MARZO                   158,55   (-0,06)   
 FUTURES BTP MARZO                    137,94   (+0,36)   
 BTP 2 ANNI (AGO 16)                  109,510  (-0,033)  0,412%
 BTP 10 ANNI (DIC 24)                 107,804  (+0,301)  1,640%
 BTP 30 ANNI (SET 44)                 143,301  (+0,722)  2,649%
 ======================== SPREAD (PB)=========================  
 ---------------------  ---------------  ----------  PRECEDENTE
                                                     
 TREASURY/BUND 10 ANNI                          167         166
 BTP/BUND 2 ANNI                                 64          64
 BTP/BUND 10 ANNI                               128         132
 minimo                                       138,1       132,8
 massimo                                      126,6       129,2
 BTP/BUND 30 ANNI                               176         179
 BTP 10/2 ANNI                                122,8       126,6
 BTP 30/10 ANNI                               100,9       100,5
 ===============================================================
    
    
    Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano.
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia