Borsa Usa poco mossa in attesa di novità su Grecia, Apple sostiene Nasdaq

mercoledì 11 febbraio 2015 18:09
 

NEW YORK, 11 febbraio (Reuters) - La borsa Usa è poco mossa verso fine mattinata, con gli investitori che guardano all'incontro dei ministri delle Finanze della zona euro in cerca di indizi sull'andamento dei negoziati per gestire la crisi del debito della Grecia.

Ieri l'indice S&P 500 è salito ai massimi dell'anno sulla speranza che le trattative si risolvano con un accordo che contribuisca a stabilizzare la zona euro. Il benchmark è sotto di poco più dell'1% rispetto al record storico toccato il 29 dicembre.

Intorno alle 18 italiane il Dow Jones cede lo 0,16%, l'S&P 500 un frazionale 0,03% mentre il Nasdaq sale dello 0,4%.

Avanza di circa il 2% PepsiCo sulla scia di un utile trimestrale superiore alle attese e dell'annuncio di un buyback del valore di 12 miliardi di dollari entro il 2018.

Apple ha comunicato che acquisterà energia per circa 850 milioni di dollari da un impianto First Solar in California per tagliare la bolletta elettrica. Le azioni Apple guadagnano l'1,8% e First Solar sale dello 0,4%.

Rite Aid balza di quasi il 10% dopo l'annuncio di un accordo per rilevare EnvisionRx per circa 2 miliardi di dollari.

Affonda invece di oltre il 23% Pier 1 Imports che ha tagliato le stime di utile 2015, citando la debolezza delle vendite di gennaio e febbraio.

Dopo la chiusura della borsa sono attesi i risultati di Applied Materials, Cisco Systems, TripAdvisor e Whole Foods Market.

  Continua...