Creval, 2014 in rosso per 325 mln euro, Cet1 transitorio a 11%

mercoledì 11 febbraio 2015 18:21
 

MILANO, 11 febbraio (Reuters) - Credito Valtellinese archivia il 2014 con una perdita netta di 325 milioni di euro da un utile di 11,7 milioni registrato l'anno precedente.

Il risultato netto incorpora oneri una tantum per l'attivazione del fondo esuberi per 44 milioni, le rettifiche di valore ad esito dell'asset quality review nella loro interezza, per complessivi 330 milioni, rettifiche di valore dell'avviamento ad esito dell'impairment test per 131 milioni, si legge in una nota.

Il risultato netto della gestione operativa si attesta a 345 milioni, con un incremento del 6,1% rispetto ai 325 milioni del 2013.

Il Common Equity Tier1 ratio in regime di applicazione transitorio (cosiddetto "phased in") al 31 dicembre 2014 si attesta all'11%, il Total Capital ratio "phased in" al 14%.

Le rettifiche nette di valore per deterioramento crediti e altre attività finanziarie, che totalizzano 657 milioni, "registrano una crescita importante anche per via della contabilizzazione dei risultati dell'AQR nella loro interezza", dice il comunicato.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia