Mediobanca non interessata ad acquisire o fondersi con popolari - Nagel

martedì 10 febbraio 2015 08:41
 

MILANO, 10 febbraio (Reuters) - Mediobanca non è interessata ad acquisire o fondersi con banche popolari e parteciperà al processo di consolidamento che potrebbe partire a breve nel settore, anche per effetto del decreto che prescrive la trasformazione in Spa, in qualità di adviser.

Lo ha detto il Ceo Alberto Nagel nel briefing sui conti semestrali.

"Non siamo interessati ad acquisire o fonderci con una banca popolare, non ci sarebbero sinergie tenendo conto che la nostra banca retail ha un modello fortemente innovativo", ha spiegato Nagel.

Il Ceo ha detto che Mediobanca potrebbe essere interessata ad acquisire basi di clientela, operazione che però non è molto diffusa in Italia "dove si vendono perlopiù sportelli e non clienti".

"Conosciamo bene le popolari. A prescindere dal decreto credo che ci siano tematiche ineludibili che si pongono, dallo scenario dei tassi all'evoluzione tecnologica del comportamento dei consumatori e quindi per tutte le banche medie credo che un consolidamento prima ancora che una trasformazione in Spa sia nei numeri", ha spiegato.

"Se questo tipo di premessa sarà confermata, Mediobanca potrà dare una mano in questo tipo di consolidamento", ha poi aggiunto.

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia