Mediobanca, utile netto sem1 a 260,6 mln, rettifiche crediti per 300,7 mln

martedì 10 febbraio 2015 07:36
 

MILANO, 10 febbraio (Reuters) - Mediobanca ha chiuso il primo semestre dell'esercizio 2014-15 con un utile netto a 260,6 milioni di euro in calo del 14,5% rispetto a un anno prima quando il risultato aveva beneficiato di plusvalenze legate alla gestione del portafoglio titoli pari a 152,5 milioni.

Il dato è sostanzialmente in linea con il consensus raccolto dalla banca pari a 250 milioni. Nel solo secondo trimestre l'utile netto è di 100,6 milioni, in calo dai 133,5 milioni di un anno prima, dice una nota.

L'istituto conferma solidi indici patrimoniali con il CET1 phased-in stabile all'11% e quello fully-phased in lieve progresso al 12,65%. Il roe si attesta al 7%.

Nel semestre sono state effettuate rettifiche su crediti per 300,7 milioni, in calo dai 302 milioni di un anno prima. In particolare sono state effettuate rettifiche non ricorrenti per 40 milioni sul portafoglio in bonis dell'attività consumer il cui tasso di copertura è stato prudenzialmente aumentato all'1,2% dallo 0,8%. Il tasso di copertura complessivo dei crediti deteriorati è stabile al 51%.

In relazione all'asset quality review condotta lo scorso anno dalla Bce, l'analisi campionaria delle posizioni di rischio (credit file review) ha evidenziato maggiori accantonamenti per 351,3 milioni a fine 2013 connessi principalmente alla riclassificazione come non performing di 12 posizioni per un'esposizione complessiva di 542 milioni. A fine 2014 risultano contabilizzati a fronte di queste posizioni fondi per 320 milioni, pari a oltre il 90% dello shortfall emerso. La differenza riguarda una posizione corporate.

Nel semestre i ricavi sono cresciuti del 15,9% a 1,014 miliardi con incrementi per il margine di interesse (+2,4%), le commissioni nette (+35,5%) e il trading (a 82,8 milioni da 16,7 milioni).

Gli impieghi sono cresciuti del 4,2% a 31,8 miliardi. La crescita è stata del 5,6% nel corporate e del 4,7% sul retail. La raccolta è scesa a 43 miliardi da 45,8 miliardi per effetto delle scadenze della raccolta cartolare. Nel semestre Mediobanca ha rimborsato 1 miliardo di fondi Ltro e ha ottenuto dalla prima tranche del Tltro 578 milioni.

La gestione del portafoglio titoli ha generato plusvalenze per 15,9 milioni (contro i 152,9 milioni di un anno prima). Nel periodo è stata realizzata la cessione della quota in Santè con un utile di 7,6 milioni. "Ulteriori cessioni sono attese nel secondo semestre", dice la nota.

  Continua...