Intesa Sanpaolo, su voto plurimo non interessati - Guzzetti

lunedì 9 febbraio 2015 13:17
 

MILANO, 9 febbraio (Reuters) - Fondazione Cariplo, azionista di Intesa Sanpaolo, non è interessata al voto plurimo.

Lo ha detto il presidente dell'ente, Giuseppe Guzzetti, a margine di un evento.

"Non sono interessato al voto plurimo. Non è vero che siamo noi gli ispiratori, come è stato detto", ha affermato a proposito della norma che concede alle società di inserire nello statuto diritti speciali per gli azionisti di più lungo corso.

"Noi siamo azionisti finanziari nella nostra banca che va benissimo", ha proseguito, sottolineando i "risultati molto positivi" ottenuti dal Ceo di Intesa Carlo Messina. "Siamo soddisfatti e faremo la nostra parte come investitori".

Quanto all'uscita o allo smobilizzo di alcune Fondazioni in altre banche, come ad esempio sta avvenendo ed è avvenuto in Banca Carige o Mps, Guzzetti ha osservato che non si tratta di una tendenza: "ciascuna Fondazione deve valutare intelligentemente i propri investimenti, se una Fondazione ritiene di uscire va valutato caso per caso".

Guzzetti ha evidenziato come Fondazione Cariplo abbia investito in Intesa Sanpaolo, "che è un buon investimento, l'AD ha detto che darà indietro 10 miliardi in quattro anni", mentre in altri casi gli enti hanno investito in banche che da anni non distribuiscono dividendi.

Infine sul tema della 'bad bank' il presidente della Fondazione Cariplo ha osservato che "il nostro AD ha detto che per noi come Intesa è un problema marginale. Se il governatore ha proposto questa iniziativa avrà le sue buone ragioni e quindi lo sostengo".

(Sabina Suzzi)   Continua...