Tap, Snam non esclude di entrare nell'azionariato in futuro - Ad Malacarne

venerdì 31 ottobre 2014 15:30
 

MILANO, 31 ottobre (Reuters) - Snam non esclude di entrare in futuro nell'azionariato di Tap, il gasdotto che dovrebbe portare il gas dall'Azerbaijan alla Puglia a partire dal 2020.

"Come ho detto più volte, siamo focalizzati nello sviluppo dei business regolati a livello europeo per rafforzare l'interconnessione", ha detto il manager agli analisti nel corso della call sul trimestre. Poi ha aggiunto: "Oggi non abbiamo la visbilità sull'evoluzione dell'azionariato in Tap che non è in linea con il nostro profilo di rischio. Nel futuro possiamo valutarla, ma oggi non siamo nelle condizione di farlo".

A inizio di ottobre nell'azionariato di Tap sono entrati Enagas e Fluxys, quest'ultima alleata con Snam in altri business, al posto di E.On e Total con quote rispettivamente del 16 e del 19%. Gli altri azionisti sono: BP con il 20%, Statoil con il 20%, Socar con il 20% e la svizzera Axpo (5%).

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia