Borsa Usa in rialzo dopo dato Pil, trimestrale Visa sostiene Dow

giovedì 30 ottobre 2014 19:53
 

NEW YORK, 30 ottobre (Reuters) - Gli indici di Wall Street hanno registrato un'accelerazione nella seconda parte della seduta, nonostante la forte lettura del dato sul Pil del terzo trimestre sollevi nuove questioni sulla politica monetaria della Fed. I buoni risultati di Visa bastano da soli a tenere il Dow saldamente in terreno positivo.

Il Pil Usa è salito a un tasso annuale del 3,5% nel terzo trimestre, battendo le attese degli analisti, anche se il dato è in calo rispetto al 4,6% del secondo trimestre.

I numeri sul Pil arrivano all'indomani della decisione della Fed di porre fine, come previsto, al quantitative easing, in un mercato che sposta adesso l'attenzione sulla tempistica di un rialzo dei tassi. Per la Banca centrale l'avvio dei rialzi del costo del denaro dipenderà dalla forza dei dati macro.

A segnalare una certa fiducia nel consolidamento della ripresa, nel comunicato pubblicato ieri al termine del meeting, la Fed ha eliminato l'aggettivo "significativa" riferito alla debolezza del mercato del lavoro.

Intorno alle 19,35 il Dow Jones sale dell'1,25%, l'S&P 500 dello 0,62%, il Nasdaq 100 dello 0,22%.

Tra i singoli titoli Visa balza di oltre il 10% all'indomani della trimestrale che ha evidenziato utili oltre le attese. Il collosso delle carte di credito ha detto inoltre che il settore dei pagamenti da dispositivi mobili sarà "un grande driver" per il business.

Anche MasterCard ha annunciato utili migliori delle previsioni e il titolo guadagna l'8,7%.

Secondo dati Thomson Reuters, ad oggi il 75,5% delle società dell'S&P 500 hanno riportato utili trimestrali sopra le attese, un dato che è sopra la media di lungo termine del 63%.

Facebook perde il 2,1%, in calo per la seconda seduta consecutiva sulla scia della trimestrale.   Continua...