Borsa Milano inverte rotta in negativo con Fiat Chrysler e Mps

giovedì 30 ottobre 2014 10:41
 

MILANO, 30 ottobre (Reuters) - Dopo una partenza positiva, Piazza Affari inverte la rotta in mattinata sulla rinnovata debolezza delle banche, Mps in testa, e dopo aver perso il sostegno di Fiat Chrysler, vittima di qualche realizzo dopo la corsa della vigilia.

Il peggioramento rispetto all'avvio è comune a tutta l'Europa, ma sul listino italiano appare più evidente per la maggior presenza del comparto bancario.

Intorno alle 10,30 l'indice FTSE Mib cede l'1,01%, l'Allshare lo 0,96%. Tiene Parigi, deboli Londra e Francoforte. Volumi per 965,6 milioni di euro.

MPS è in asta di volatilità dopo un calo del 5,2% e trascina al ribasso tutto il settore bancario con il mercato che preferisce uscire in attesa di capire quale sarà la soluzione allo shortfall evidenziato dai test Bce.

I cali più pesanti riguardano CARIGE, l'altra bocciata ai test Bce, anch'essa su nuovi minimi annui, POPOLARE MILANO, EMILIA, BANCO POPOLARE, ma la lettera non risparmia nemmeno le big INTESA e UNICREDIT. Non aiutano le parole del presidente dell Eba Andrea Enria secondo cui nessuna banca deve sentirsi al sicuro, neanche quelle che hanno passato il test.

FIAT CHRYSLER cede a qualche realizzo dopo il +13% di ieri seguito ai conti e soprattutto alle decisioni sullo spinoff Ferrari e sul bond convertibile.

Commerzbank ha tagliato a 'sell' e il target price a 5 euro da 6,3, voce fuori dal coro rispetto a una serie di upgrade che hanno interessato il titolo stamane. In un report intitolato "L'ultimo coniglio fuori dal cilindro", il broker tedesco afferma di vedere la giustificazione logica nella decisione di rendere Ferrari indipendente ma osserva anche che il terzo trimestre non ha centrato le attese per ciò che riguarda utili e indebitamento industriale netto.

Resta tonica la holding EXOR (+2,45%).

Lima i guadagni iniziali ma resta positiva LUXOTTICA dopo i conti trimestrali annunciati ieri e la cooptazione di Adil Mehboob-Khan e Massimo Vian che guideranno la società come Co-Ceo. "I risultati del terzo trimestre sono stati buoni e leggermente superiori alle attese", commenta un analista oggi.   Continua...