Luxottica sale in borsa dopo buoni risultati trimestre

giovedì 30 ottobre 2014 10:27
 

MILANO, 30 ottobre (Reuters) - Luxottica festeggia a Piazza Affari i buoni risultati del terzo trimestre, annunciati ieri a borsa chiusa, e la cooptazione in Cda di Adil Mehboob-Khan e Massimo Vian che guideranno la società come Co-Ceo.

Dagli analisti giunge un concorde apprezzamento nei confronti dei dati, ritenuti in linea o anche leggermente superiori alle attese, e delle indicazioni fornite sul quarto trimestre. Il mercato resta però più cauto sulla nuova struttura di governance, che pone fine alla crisi di management provocata dall'uscita in estate dell'AD Andrea Guerra e del suo successore Enrico Cavatorta poche settimane dopo, ma che dovrà dimostrare la sua efficacia alla prova dei fatti.

Nella conference call sui risultati il gruppo ha voluto rassicurare il mercato e dare un segnale di coesione del management con la partecipazione di vari top manager accanto al nuovo Ceo Vian, escludendo nuove uscite dalla squadra.

"Pur apprezzando i risultati, la nomina dei Ceo e del Cfo ed essendo rassicurati dalla presenza di vari top manager nella conference call (alcuni dei quali erano stati indicati in uscita dalla stampa italiana), manteniamo il nostro giudizio 'neutral'", si legge in una nota di Citi, che ha comunque alzato il prezzo obiettivo a 38,5 da 35,5 euro.

Nel terzo trimestre Luxottica ha registrato una crescita del fatturato totale a cambi correnti del 5,5% a 1,88 miliardi di euro. L'utile operativo adjusted si è attestato a 296 milioni (+16,1%), l'utile netto adjusted a 173 milioni (+17,5%).

Equita nella nota giornaliera parla di risultati buoni e leggermente superiore alle attese, grazie alla buona performance di entrambe le divisioni. "Nonostante i buoni spunti e la buona prova del management, riteniamo che la nuova governance con due co-Ceo debba essere messa alla prova prima di dimostrarsi efficace e consentire un ritorno (del titolo) sui livelli più recenti", sottolinea comunque il broker.

Intorno alle 10 il titolo guadagna l'1,44% a 39,57 euro, dopo essere salito nelle prime battute fino a quota 40,63 euro in un mercato generale piatto. Vivaci i volumi, che già si avvicinano alla media di un'intera seduta negli ultimi 30 giorni.

  Continua...