Luxottica, a Cavatorta buonuscita per circa 5 mln euro

mercoledì 29 ottobre 2014 18:49
 

MILANO, 29 ottobre (Reuters) - Luxottica pagherà a Enrico Cavatorta un importo in occasione della cessazione del rapporto di lavoro pari a 4 milioni di euro lordi, oltre alle competenze di fine rapporto, a cui si aggiungono 985.355 euro a fronte della rinuncia da parte del manager a ogni domanda o diritto connessi ai rapporti di lavoro intercorsi.

Lo dice una nota, aggiungendo che nessuna somma è stata attribuita in relazione alla cessazione della carica di AD intervenuta lo scorso 13 ottobre. Cavatorta, già Cfo di Luxottica, era stato nominato AD l'1 settembre in sostituzione di Andrea Guerra ma aveva presentato le dimissioni poche settimane dopo.

La risoluzione consensuale del rapporto di lavoro avrà effetto dal 31 ottobre, aggiunge il comunicato. Le somme verranno corrisposte entro il 31 dicembre 2014.

La somma di 4 milioni è stata determinata "valorizzando la parte variabile della retribuzione relativa alla performance dell'anno 2014, nonché considerando il valore pro rata temporis dei piani di incentivazione a lungo termine assegnati a suo tempo a Enrico Cavatorta e non ancora vested. Il trattamento ivi previsto è stato incrementato e arrotondato in ragione della disponibilità dallo stesso manifestata a ricercare una soluzione condivisa per la definizione di ogni rapporto con il gruppo Luxottica".

A tale incentivo si aggiunge la somma lorda di 985.355 euro, "che verrà corrisposta nell'ambito di una transazione generale novativa, a fronte della rinuncia da parte di Enrico Cavatorta nei confronti di Luxottica Group e di ogni altra società del Gruppo Luxottica a ogni domanda o diritto comunque connessi o occasionati dagli intercorsi rapporti di lavoro e di amministrazione e dalla loro risoluzione".

Cavatorta non mantiene diritti connessi a piani di incentivazione precedentemente assegnati.

Inoltre, in caso di procedimenti penali per fatti compiuti da Cavatorta nell'esercizio delle proprie funzioni e nell'interesse della società, le spese legali sostenute per tutti i gradi di giudizio saranno a carico di Luxottica, a condizione che la scelta del legale di Cavatorta venga preventivamente approvata dalla società.

L'accordo, spie la nota, si qualifica come operazione con parte correlata di minore rilevanza ai sensi della procedura adottata dalla società in materia. L'operazione, prima dell'approvazione da parte del Cda, è stata pertanto esaminata dal Comitato Risorse Umane - composto esclusivamente da amministratori indipendenti e non correlati - che ha espresso il proprio motivato parere favorevole alla conclusione dell'accordo.

  Continua...