Luxottica, salgono utili e ricavi trim3, cooptati in cda nuovi co-Ceo

mercoledì 29 ottobre 2014 18:22
 

MILANO, 29 ottobre (Reuters) - Luxottica archivia il terzo trimestre con ricavi e utili in crescita e, come nelle attese, coopta in Cda Adil Mehboob-Khan e Massimo Vian, affidando a quest'ultimo ad interim tutte le deleghe esecutive fino all'ingresso effettivo di Adil Khan che avverrà a gennaio.

Con la nomina dei due co-Ceo dovrebbe dunque chiudersi la crisi di governance della società fondata da Leonardo Del Vecchio, iniziata con l'uscita dell'AD Andrea Guerra in estate e proseguita con l'annuncio delle dimissioni del neo AD Enrico Cavatorta poche settimane dopo.

Le turbolenze al vertice hanno causato forti perdite in borsa per il titolo anche se sui fondamentali del gruppo di occhialeria gli analisti si sono sempre detti tranquilli. Il terzo trimestre ha tra l'altro beneficiato di un quadro valutario divenuto sostanzialmente neutrale, a differenza della prima metà dell'anno in cui si era ancora fatto sentire un effetto cambi sfavorevole.

Nel periodo luglio-settembre Luxottica ha registrato una crescita del fatturato totale a cambi correnti del 5,5% a 1,88 miliardi di euro, si legge in un comunicato.

Gli analisti si attendevano in media ricavi per 1,92 miliardi, secondo i dati SmartEstimate di Thomson Reuters. La nota spiega che i ricavi risentono di un impatto negativo per circa 23 milioni di euro legato alla modifica nella presentazione di una parte del fatturato di EyeMed, che a partire dal terzo trimestre 2014 viene riportato su base netta a seguito della modifica dei termini contrattuali con una delle principali controparti assicurative.

L'utile operativo adjusted si è attestato a 296 milioni (+16,1%), l'utile netto adjusted a 173 milioni (+17,5%). I risultati adjusted - oltre a recepire i cambiamenti relativi a EyeMed - escludono un costo non ricorrente relativo all'accordo di cessazione del rapporto di lavoro tra Guerra e Luxottica, per 15 milioni sull'utile operativo, pari a 10,9 milioni dopo l'effetto fiscale.

"Anche in questa fase di transizione manageriale, l'impegno e la determinazione di tutti e la forza dei nostri marchi hanno consentito a Luxottica di raggiungere ottimi risultati, di cui siamo tutti orgogliosi", commenta Del Vecchio nella nota. "Ci prepariamo ora a concludere un altro anno di importanti traguardi e ad affrontare il 2015 con la determinazione e passione di sempre. Alla guida dell'azienda avremo due nuovi giovani manager, con esperienze e capacità complementari: Massimo Vian e Adil Mehboob-Khan. A loro, e a tutte le persone che lavorano in Luxottica, affido con fiducia il futuro del gruppo".

La crescita del trimestre è stata trainata dal mercato americano con un incremento delle vendite Wholesale in dollari superiore all'11% e delle vendite omogenee Retail del 4,3%, con LensCrafters in forte accelerazione rispetto alla prima parte dell'anno.

Anche nei mercati emergenti Luxottica ha continuato a rafforzarsi con aumenti delle vendite superiori al 30% in Cina, Brasile, India e Medio Oriente. L'Europa, nonostante la mancanza di sole che ha penalizzato in modo importante le vendite estive, ha comunque registrato un andamento stabile con ricavi leggermente positivi.   Continua...