PUNTO 1-Indesit lima stime 2014, accelerazione Ebit in 9 mesi

mercoledì 29 ottobre 2014 16:20
 

(riscrive aggiungendo background, dettagli)

MILANO, 29 ottobre (Reuters) - Indesit ha chiuso in utile i primi nove mesi del 2014, ma ha rivisto al ribasso le stime per l'intero esercizio.

In una nota la società di elettrodomestici, prossima a entrare nell'orbita del colosso americano Whirlpool, prevede per l'esercizio 2014 un fatturato in leggera diminuzione rispetto al 2013 e un Ebit adjusted nell'intorno del 3,5%, ipotizzando per l'ultimo trimestre tassi di cambio in linea con il terzo.

La precedente guidance vedeva invece un fatturato sostanzialmente in linea con l'esercizio precedente e un Ebit adjusted almeno pari al 3,5%.

Confermato invece l'indebitamento finanziario netto a fine 2014 sostanzialmente in linea con quello dell'anno precedente.

Tornando ai risultati, nei primi nove mesi dell'anno la società ha realizzato un utile netto pari a 3,8 milioni, dalla perdita di 8,2 milioni del corrispondente periodo del 2013. L'Ebit è salito del 37% a 58,3 milioni a fronte di ricavi in rallentamento del 4,2% a 1,885 miliardi (-1% a cambi costanti). A fine settembre l'indebitamento finanziario netto era pari a 530 milioni, rispetto ai 553 milioni di un anno prima.

In discesa del 2,5% i ricavi del solo terzo trimestre, pari a 700,9 milioni di euro (-0,9% a cambi costanti).

"Gli obiettivi di redditività del gruppo sono stati conseguiti, principalmente, grazie alle politiche selettive di aumento prezzo e alle azioni di efficienza sui costi del prodotto. Hanno invece inciso negativamente sui risultati la contrazione della domanda di mercato e gli effetti pesantemente negativi delle valute sia in Ucraina che, in particolar modo nel terzo trimestre, in Russia", spiega nella nota l'AD Marco Milani.

Il titolo, in attesa del lancio dell'Opa da parte di Whirlpool, come prevedibile non ha reagito.   Continua...