29 ottobre 2014 / 11:40 / 3 anni fa

PUNTO 6-Ast Terni, feriti in scontri a Roma mentre il governo media

* Capo Fiom Landini chiede incontro con governo

* Guidi: dispiaciuta incidenti, verifiche entro stasera

* Governo propone 290 esuberi, taglio costi energia (Riscrive e aggiunge dichiarazioni Guidi)

di Francesca Piscioneri

ROMA, 29 ottobre (Reuters) - Scontri con la polizia e feriti stamani a Roma durante la manifestazione degli operai delle acciaierie Ast di Terni, mentre il governo tentava una nuova mediazione con ThyssenKrupp sui licenziamenti annunciati dal gruppo tedesco nella controllata umbra.

A inizio ottobre è fallito il negoziato tra sindacati e Ast e l'azienda ha avviato la procedura di mobilità per 550 persone per realizzare risparmi da 100 milioni anche tagliando l'occupazione.

Il governo, come ha spiegato nel pomeriggio il ministro dello Sviluppo Federica Guidi, ha proposto ad Ast di ridurre gli esuberi a 290 unità in due anni "con mobilità incentivata tra 50 e 80 mila euro", e ha messo a disposizione 10 milioni di euro di sconti sul prezzo dell'energia per ridurre "da 40 a 30 milioni" l'incidenza del taglio dei costi sulla forza lavoro.

Infine, ha detto la Guidi, "stamattina abbiamo chiesto di valutare il mantenimento di un forno [del sito ternano] a piena capacità produttiva con 3 turni al giorno e il secondo forno in ciclo feriale, 5 giorni alla settimana con tre turni al giorno".

Spetterà invece alle parti discutere dell'integrativo aziendale e all'azienda chiarire le sue politiche commerciali.

Le comunicazioni del ministro sono seguite ad un incontro di due ore al ministero con l'amministratore delegato dell'Ast, Lucia Morselli, mentre 200 operai manifestavano davanti alla sede dell'ambasciata tedesca chiedendo che il governo di Berlino interceda con Thyssen per bloccare i licenziamenti.

"Siamo moderatamente ottimisti sulla soluzione della vertenza", aveva detto al termine della riunione il sottosegretario al Welfare, Teresa Bellanova. Incontro andato "benissimo", per la Morselli.

CORTEO VERSO SEDE MINISTERO, ANCHE SINDACALISTI FERITI

Un rappresentante dell'ambasciata di Berlino ha ricevuto alcuni operai, ma alla fine dell'incontro gli animi si sono scaldati innescando scontri tra la polizia e i manifestanti che tentavano di spostarsi verso il ministero dello Sviluppo.

Secondo la ricostruzione del segretario nazionale Fim Cisl, Marco Bentivogli, "dopo un comunicato insignificante diramato dell'ambasciata è partito un corteo pacifico diretto verso il ministero, a cui la polizia ha risposto con una carica assolutamente ingiustificata in cui sono rimasti feriti quattro lavoratori dell'Ast e alcuni dirigenti sindacali".

Giorgio Airaudo, ex sindacalista Fiom e ora deputato del Sel che partecipava al corteo, ha twittato che sarebbero "5 lavoratori e sindacalisti della Ast di Terni feriti dai manganelli" della polizia.

Per la Questura di Roma non si è trattato di una "carica", ma di una "azione di contenimento" da parte degli agenti per impedire ai manifestanti di recarsi alla stazione Termini, riferisce una nota della Questura.

"Chiediamo un incontro con il ministro e il capo della polizia per quello che è successo qui", ha detto al megafono il leader della Fiom Maurizio Landini, come mostrano immagini tv.

"Il governo deve rispondere adesso, siamo noi che paghiamo le tasse. Basta. Dica una parola il governo su quello che sta succedendo anziché dire slogan del cazzo", ha proseguito.

La Guidi si è detta "dispiaciuta e rammaricata" dell'episodio assicurando che entro stasera il governo darà conto delle verifiche avviate dal ministero dell'Interno.

"Il mio auspicio è che sia un episodio unico irripetibile. Mi appello al senso di responsabilità di tutti perché in una vertenza cosi complicata episodi del genere non devono capitare", ha detto il ministro.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below