Borsa Milano rimbalza con banche, pesante Saipem dopo revisione guidance

martedì 28 ottobre 2014 17:45
 

MILANO, 28 ottobre (Reuters) - Piazza Affari rimbalza dopo il calo di ieri legato al crollo delle banche sull'onda dei test Bce.

La ripresa coinvolge anche le altre borse europee, seppure in tono minore, come minore ne era stata ieri la discesa. Positiva anche l'intonazione di Wall Street sulla scia di alcune buone trimestrali e del miglioramento della fiducia dei consumatori statunitensi, nonostante la pubblicazione di altri dati macro inferiori alle attese.

Il FTSE Mib archivia la seduta in rialzo del 2,35% e l'Allshare avanza del 2,11%. Volumi nel finale intorno a 2,6 miliardi di euro.

In Europa l'indice FTSEurofirst 300 avanza di circa l'1% rinfrancato anche da una serie di risultati societari migliori delle attese.

In netta controtendenza SAIPEM che lascia sul terreno il 5,8% dopo l'annuncio di un utile netto del terzo trimestre in contrazione del 24,8% e la revisione nella parte bassa della forchetta della guidance sul 2014 relativamente al risultato netto e all'ebit. "In pratica si tratta di un altro profit warning: è stata rivista la guidance per il 2014, già rivista al ribasso in occasione dei risultati del secondo trimestre a fine luglio. Inoltre, non è bella la proiezione sull'indebitamento", osserva un analista di una banca d'affari italiana.

In luce le banche dopo l'ondata di vendite della vigilia: l'indice di settore sale dell'1,9% a fronte del +1% del comparto europeo.

Brilla con +4,7% MEDIOBANCA che ha annunciato stamani risultati sopra le attese degli analisti. Svetta anche AZIMUT con un balzo del 5,8%.

Sale dell'1,4% MPS - sotto i massimi di giornata - dopo aver perso ieri un quinto del suo valore.

Volatile CARIGE - l'altro istituto bocciato dai test Bce - che dopo il -17% di ieri ha accelerato fino a +6% in seguito all'annuncio della vendita delle attività assicurative ad Apollo, per poi gradualmente ripiegare e chiudere con un +0,65%.   Continua...