28 ottobre 2014 / 15:29 / 3 anni fa

Mediaset, a rilento contatti con Al Jazeera e Vivendi su Premium - fonti

di Claudia Cristoferi

MILANO, 28 ottobre (Reuters) - I contatti tra Mediaset e i potenziali partner di Premium, Al Jazeera e Vivendi in primis, vanno a rilento e, anche se il percorso formale di spin-off della pay Tv procede secondo i piani, un accordo per l‘ingresso di nuovi soci non è alle porte.

Uno dei nodi è la generosa valutazione dell‘asset (900 milioni di equity value) emersa implicitamente dall‘acquisto dell‘11% di Premium da parte di Telefonica.

Lo dicono diverse fonti a vario titolo vicine al dossier, mentre nessun commento viene dalle società coinvolte e non è stato possibile al momento avere un commento da Al Jazzera.

“I colloqui stanno andando un po’ a rilento, tutto procede con molta calma, sia con Al Jazeera che con Vivendi”, dice una fonte. E un‘altra conferma: “Mediaset è al lavoro per trovare un partner strategico, ma quale sia ancora non è deciso”.

Anche una fonte con un occhio attento sul mondo finanziario non vede “grandi movimenti” che possano preludere a imminenti alleanze. “Appare tutto abbastanza fermo”, dice.

QATAR DISTURBATO DA INGRESSO TELEFONICA

Al Jazeera e Vivendi sono in contatto con Mediaset da molto tempo e a luglio è stato lo stesso vicepresidente Pier Silvio Berlusconi a confermare le trattative con i due gruppi media e “altri” per aprire il capitale della pay Tv dopo l‘ingresso di Telefonica..

In realtà, le cose stanno procedendo più lentamente del previsto e, almeno per il Qatar, proprio l‘arrivo di Telefonica è diventato un elemento di “disturbo”, anche se il gruppo spagnolo non è un partner strategico e ha un‘opzione per uscire dal capitale.

“Il Qatar si è un po’ disamorato dell‘ipotesi di investimento in Premium (tramite la controllata Al Jazeera) anche se la porta non è definitivamente chiusa. Tra gli elementi che hanno rallentato le relazioni con il gruppo di Berlusconi c‘è l‘ingresso di Telefonica, che ha implicitamente dato una valorizzazione ufficiale all‘asset condizionando le trattative con eventuali altri soci. Questo ha infastidito gli investitori arabi e allungato ancora i tempi di una eventuale intesa”, dice una fonte vicina al mondo qatarino.

Un‘altra fonte conferma una certa “freddezza” del Qatar, che attribuisce però ad una strategia di maggiore prudenza sugli investimenti in Europa in generale anche per motivi geopolitici oltre che per opportunità di diversificazione.

VIVENDI CONCENTRATA SU BRASILE E TELECOM ITALIA

Secondo un esperto del mondo dei media, Vivendi è il profilo strategicamente più convincente per un‘alleanza con la pay Tv del Biscione. Proprio oggi Bertrand Meheut, presidente di Canal Plus, ribadisce in un‘intervista a Le Figaro la vocazione internazionale della pay Tv di Vivendi.

Eppure le trattative con Mediaset non decollano. “Non è nell‘agenda di Vivendi né nel breve né nel medio termine”, dice una fonte; un‘altra mette in luce che la valutazione di Premium fatta da Telefonica è improponibile: “Premium vale circa la metà del miliardo valutato in quel deal”.

“Adesso i francesi sono impegnati in Brasile e nell‘ingresso in Telecom Italia (derivante dalla cessione di Gvt a Telefonica)”, dice un‘altra fonte.

Proprio alla luce di questo, qualcuno guarda con favore a un‘alleanza a tre che coinvolga anche Telecom, anche se non più di qualche settimana fa il presidente Giuseppe Recchi, contattato da Reuters, ha escluso qualsiasi progetto in comune con Mediaset.

Sullo sfondo, accanto all‘eterno ipotetico fidanzamento con Telecom, c‘è l‘ipotesi Sky. L‘arcinemico Murdoch è, secondo indiscrezioni non ufficialmente smentite, un possibile acquirente. Qualche analista giudica l‘ipotesi verosimile, altri un non-senso strategico.

Intanto il lavoro per lo scorporo di Mediaset Premium (89% Mediaset, 11% Telefonica) sta procedendo per arrivare a compimento entro l‘anno, come nei piani: ci lavoreranno 245 persone di cui una quarantina di giornalisti della redazione calcio e avrà in pancia i diritti del calcio, dice una fonte confermando indiscrezioni circolate di recente.

- ha collaborato Danilo Masoni

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below