BORSE EUROPA - Indici ancora in rialzo, sempre giù Sanofi

mercoledì 29 ottobre 2014 10:52
 

INDICI                           ORE 10,45   VAR %    CHIUS. 2013
 EUROSTOXX50                       3047,1      0,36      3019
 FTSEUROFIRST300                   1323,29     0,47      1316,39
 STOXX BANCHE                       192,18     0,07       194,21
 STOXX OIL&GAS                      313,68     0,57       335
 STOXX ASSICURAZIONI                234,09     0,57       228,22
 STOXX AUTO                         448,81     1,05       481,95
 STOXX TLC                          297,81     0,66       297,6
 STOXX TECH                         276,33     0,18       290,51
    PARIGI, 29 ottobre (Reuters) - L'azionario europeo è in rialzo questa
mattina, sulla scia dei forti guadagni realizzati da Wall Street in vista
dell'annuncio della Fed sulla politica monetaria.
    Alle 10,45 circa l'FTSEurofirst 300 guadagna lo 0,47% a quota
1.323,29.
    Tra le piazze europee, Francoforte sale dello 0,83%, Londra 
dello 0,62%, Parigi dello 0,31%.
    La Federal Reserve oggi dovrebbe annunciare la conclusione del piano
biennale di acquisto di bond, visti i segnali positivi che arrivano
dall'economia Usa. Fonti Fed, comunque, hanno sottolineato di non avere alcuna
fretta di alzare i tassi.
    Su queste attese e grazie all'ottimismo per risultati societari migliori del
previsto Wall Street ha guadagnato oltre l'1%, spingendo al rialzo anche
l'azionario asiatico.
       
    I titoli in evidenza oggi:
    Sanofi è in controtrend anche oggi: il gruppo farmaceutico
francese perde il 3,7% dopo che il suo board oggi ha annunciato la decisione di
rimuovere l'AD Chris Viehbacher.
    Schneider Electric, specialista globale nella gestione
dell'energia, guadagna circa il 2,9% dopo avere registrato un aumento del 7%
nelle vendite del terzo trimestre e dopo aver detto che l'Europa occidentale
mostra segni di stabilizzazione attesi da tempo per quanto fragili.
    Il gruppo olandese di servizi marittimi Fugro lascia sul terreno
quasi il 24% dopo aver annunciato che non pagherà un dividendo per il 2014 per
via del deteriorarsi dei mercati e la pressione dei prezzi sui progetti petrolio
e gas. La notizia ha impattato negativamente su altre società del settore come
CGG e Subsea, in calo rispettivamente del 2,5% e dell'1,6%.
    STMicroelectronics perde il 7,9% circa: la maggiore società europea
di semiconduttori ha annunciato utili netti trimestrali migliori delle attese ma
ha detto che i margini saranno piatti e il fatturato diminuirà nel trimestre
finale per le condizioni del mercato.
    Circa un terzo delle società presenti nell'indice benchmark STOXX Europe 600
 hanno comunicato finora i risultati trimestrali, con il 67% che ha
centrato o superato le previsioni sui profitti e il 59% che ha centrato o
superato le stime di fatturato.
    In termini assoluti, le società europee hanno registrato una crescita del
13,6% nei risultati trimestrali, e un aumento dello 0,7% del fatturato.    
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news
anche su www.twitter.com/reuters_italia