Wind, colloqui per una joint venture in Italia - filing Sec

martedì 28 ottobre 2014 10:44
 

MILANO, 28 ottobre (Reuters) - Vimpelcom dice, in un filing alla Sec, che la controllata italiana Wind ha colloqui per una joint venture in Italia, ma che non si è arrivati a una conclusione.

"La società ha tenuto colloqui per esplorare la possibilità di aumentare il valore per gli azionisti attraverso una joint venture 50/50 in Italia", dice il filing, con la data di ieri.

"Non si è arrivati a una conclusione delle discussioni", aggiunge. "La società continuerà a esplorare possibili accordi in grado di aumentare il valore per gli azionisti, ma non ci sono garanzie che si arrivi a identificare un'operazione che sia accettabile per la società".

A metà settembre alcune fonti hanno detto a Reuters che Wind si apprestava ad entrare nel vivo nel processo per la cessione di parte delle torri di trasmissione e stava ragionando su un'operazione di vendita o di lease back per metà dell'intero pacchetto.

A inizio giugno alcune fonti riferivano della ripresa dei colloqui di Hutchison Whampoa con il gruppo russo Vimpelcom su una possibile fusione delle attività italiane tra le controllate 3 Italia e Wind.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia