RPT-Legge Stabilità, Tesoro a Ue: correzione 2015 sale a oltre 0,3%

lunedì 27 ottobre 2014 11:48
 

(Elimina refuso)

ROMA, 27 ottobre (Reuters) - Accogliendo in parte le richieste della Commissione europea, l'Italia annuncia di voler correggere il deficit strutturale di circa 0,3 punti percentuali di Pil nel corso del 2015.

È quanto si legge nella lettera con la quale il ministero dell'Economia ha risposto, questa mattina, alle richieste di chiarimento pervenute da Bruxelles la scorsa settimana.

La Commissione europea ha rilevato che la legge di Stabilità, limitando la correzione del saldo a 0,1 punti di Pil, comporta una "significativa deviazione" dagli obiettivi di bilancio di medio termine concordati con l'Italia.

Per evitare una censura il governo ha deciso di aumentare la manovra sul saldo corretto per il ciclo economico e delle una tantum "a oltre 0,3 punti".

La lettera, pubblicata nel testo originale in inglese sul sito del Tesoro, indica tre misure per raggiungere l'obiettivo: l'impiego a riduzione del deficit dei 3,3 miliardi già accantonati a bilancio; la riduzione per mezzo miliardo della quota nazionale di cofinanziamento dei fondi strutturali europei; l'estensione del reverse charge al settore retail (0,73 miliardi) garantita da una ulteriore clausola di salvaguardia che assuma la forma di un aumento delle accise.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia