Borsa Milano arriva a -1%, in caduta Mps e Carige, bene Bapo e Unicredit

lunedì 27 ottobre 2014 10:28
 

MILANO, 27 ottobre (Reuters) - La borsa di Milano è in ribasso, dopo la buona partenza, in un mercato dove pesano le bocciature di Carige e Mps agli stress test, ma che nel complesso giudica in modo positivo l'esito dell'esame della Bce sugli istituti italiani.

Per un trader si tratta di una reazione emotiva ed è possibile una ripresa degli indici, in un mercato che resta comunque volatile.

L'indice delle banche italiane scivola da un rialzo del 2% in apertura a -1,5%.

Alle 10,15 l'indice FTSE Mib e l'Allshare perdono lo 0,7% dopo un calo di circa l'1%.

L'indice FTSEurofirst è stabile.

MPS perde il 18%, per poi tornare in asta di volatilità, dopo che i test hanno rivelato che ha bisogno di altri 2,1 miliardi di capitale. Il presidente Alessandro Profumo, in un'intervista alla stampa italiana, a una domanda sull'ipotesi di fusione per salvare la banca ha detto che saranno valutate "tutte, dico tutte, le opzioni strategiche". L'AD Fabrizio Viola conferma aggiungendo che "a oggi non sono in corso trattative".

BANCA CARIGE cala del 16% per finire in asta di volatilità. L'istituto ha bisogno di 814 milioni. Il Cda ha approvato una serie di iniziative di capital management tra cui un aumento di 500-650 milioni.

BANCO POPOLARE è la migliore nell'indice principale grazie a un esito dei test migliore delle previsioni.   Continua...