PUNTO 2-Italia, produzione industriale luglio delude attese, timori su Pil trim3

venerdì 12 settembre 2014 16:42
 

(Riscrive aggiungendo commento)

di Andrea Mandala

MILANO/ROMA, 12 settembre (Reuters) - Dopo il rimbalzo di giugno, la produzione industriale italiana a luglio è scesa ben oltre le aspettative gettando un'ombra sul sul Pil del terzo trimestre.

Secondo i dati Istat, l'indice destagionalizzato della produzione industriale italiana è sceso a luglio del'1% sul mese precedente a fronte di previsioni, elaborate in un sondaggio Reuters, che indicavano una variazione nulla su mese.

I numeri pubblicati stamani si confrontano con una crescita dello 0,8% (rivisto da +0,9%) su base congiunturale di giugno, il valore più alto dallo scorso gennaio.

L'Istat sottolinea che il livello dell'indice destagionalizzato di luglio (90,6) è il più basso dall'aprile 2009.

L'indice corretto per i giorni lavorativi ha registrato un calo dell'1,8% su base annua dall'aumento dello 0,3% (rivisto da +0,4%) di giugno. Si tratta del calo più marcato dal -2,9% dello scorso settembre.

"E' un dato molto brutto, di gran lunga al di sotto delle aspettative e soprattutto in controtendenza con quello che avevamo visto in altri paesi dell'area euro, soprattuto quelli core, che avevano sorpreso al rialzo e generato aspettative che il dato potesse non essere così deludente anche per l'Italia", commenta Loredana Federico, economista di UniCredit.

Il dato di luglio offre diversi motivi di preoccupazione. Oltre a non dipendere da fattori una tantum, evidenzia una rinnovata debolezza della domanda interna e "le indicazioni prospettiche dalle indagini sono assai meno incoraggianti rispetto a qualche mese fa", commenta Paolo Mameli di Intesa Sanpaolo.   Continua...