Borsa Usa in calo dopo deboli dati sussidi disoccupazione

giovedì 11 settembre 2014 17:06
 

NEW YORK, 11 settembre (Reuters) - Seduta in calo per la borsa Usa, dove i deboli dati sui sussidi di disoccupazione spingono gli investitori a continuare a prendere profitto in un mercato che ha recentemente inanellato ripetuti record.

Le perdite odierne sono modeste ma diffuse, con nove dei dieci principali settori dell'S&P 500 in ribasso. In lieve rialzo solo le utility, considerate un comparto difensivo che sovraperforma in periodi di debolezza economica.

In calo dello 0,7% il settore dell'energia, che questo mese ha già perso il 4,6% sulla scia dei ribassi delle quotazioni del greggio.

Wall Street ha ritracciato ultimamente, con l'indice S&P 500 indirizzato a registare la sesta seduta negativa nelle ultime otto. Anche se il benchmark resta piuttosto vicino ai recenti record di chiusura gli investitori non vedono molti motivi per acquistare ai livelli attuali. Molti analisti considerano comunque intatta la tendenza rialzista nel lungo termine.

Sul fronte dei dati macro odierni, le richieste settimanali di sussidi di disoccupazione sono salite di 11.000 unità a 315.000, mentre gli analisti si aspettavano un calo di 2.000.

Intorno alle 17 italiane il Dow Jones cede lo 0,4% circa, così come l'S&P 500, e il Nasdaq arretra dello 0,5%.

Tra i titoli in rialzo si distingue Turquoise Hill Resources, +5,5%, mentre sul fronte opposto Brady cede più del 10%.

  Continua...