PUNTO 4-Santander, morto presidente Emilio Botin, succede la figlia Ana

mercoledì 10 settembre 2014 19:58
 

(Aggiunge nomina Ana Botin alla presidenza)

MADRID, 10 settembre (Reuters) - Emilio Botin, uno dei più potenti uomini di Spagna - che ha trasformato Santander in una delle più grosse banche della zona euro - è morto per un attacco cardiaco a 79 anni.

Il suo posto alla guida dell'istituto sarà preso dalla figlia Ana Botin, 53 anni, designata oggi all'unanimità dal Cda.

"Il comitato per le nomine e la remunerazione ha considerato Ana Botin la persona più adatta", si legge in un comunicato.

La nomina della figlia maggiore di Emilio Botin, attualmente a capo del ramo britannico di Santander, era da tempo indicata da analisti e investitori tra le soluzioni più probabili per la successione al vertice della banca spagnola.

In borsa a Madrid il titolo Santander ha chiuso in ribasso dello 0,65% a 7,7 euro.

"E' stato un uomo capace di rendere Banco Santander la più importante banca del nostro paese", ha detto il primo ministro spagnolo Mariano Rajoy ai giornalisti in Parlamento. "L'ho incontrato la settimana scorsa, stava bene, era in forma. E' stata una sorpresa e un colpo".

Anche Luca Cordero di Montezemolo, presidente uscente di Ferrari di cui il Santander è sponsor, ha rivolto un saluto a Botin. "Lo voglio ricordare e ringraziare. Era un vero ferrarista ed è nei nostri cuori".

Nel 2007, Santander incassò 2,4 miliardi di euro in tre settimane con l'acquisto e poi la vendita di banca Antonveneta a Monte dei Paschi di Siena, in un'operazione finita nel mirino della magistratura.   Continua...