BORSE ASIA-PACIFICO - Indici in calo, pesano timori per Fed

mercoledì 10 settembre 2014 08:44
 

INDICE                          ORE 8,30    VAR %   CHIUS. 2013
 MSCI ASIA-PAC.                      507,57   -1,19       468,16
 TOKYO                            15.788,78   +0,25    16.291,31
 HONG KONG                        24.763,54   -1,70    22.656,92
 SINGAPORE                         3.344,03   +0,03     3.167,43
 TAIWAN                            9.357,61   -0,82     8.611,51
 SEUL                                chiusa    ----     2.011,34
 SHANGHAI COMP                     2.318,64   -0,34    2.115,978
 SYDNEY                            5.574,30   -0,60    5.352,214
 MUMBAI                           27.133,82   -0,48    21.170,68
    10 settembre (Reuters) - Le borse dell'area Asia-Pacifico
sono in flessione in una seduta dove prevale la paura che la
Federal Reserve alzerà i tassi prima di quanto atteso,
provocando un rialzo del rendimento dei bond Usa e il
rafforzamento del dollaro.
    Alcuni titoli tecnologici della regione hanno sofferto, dopo
che il titolo Apple non ha capitalizzato l'iniziale
entusiasmo per la presentazione dei nuovi prodotti tra cui
l'orologio e il nuovo iPhone.
    Intorno alle 8,30 italiane l'indice Msci dell'area
Asia-Pacifico, che non comprende Tokyo, scende
dell'1,19%.
    HONG KONG registra la perdita più alta da inizio febbraio
con vendite su tutti i comparti, innescate dai timori di un
aumento dei tassi Usa. "Alcuni investitori stanno sfruttando la
questione dei tassi per prendere profitto", ha detto Larry
Jiang, chief strategist al Guotai Junan International di Hong
Kong. A guidare il ribasso sono i finanziari. Le prime quattro
banche del listino perdono insieme il 2%. Prada 
guadagna invece lo 0,37%.
    SHANGHAI è in calo in una seduta in cui alle preoccupazioni
per i tassi Usa si sommano i timori per l'economia, dopo che il
premier Li Keqiang ha detto che la Cina non potrà contare su una
politica accomodante del credito per rilanciare la sua economia.
    TAIWAN è stata trascinata al ribasso dai tecnologici legati
alla catena produttiva di Apple. L'indice di settore
 ha chiuso in calo dello 0,71%. Il principale
assemblatore di Apple, Hon Hai Precision Industry ha
perso lo 0,98%. 
    SYDNEY ha archiviato la peggiore seduta in un mese. Ha
pesato anche la flessione della fiducia dei consumatori, stimata
dal Westpac-Melbourne Institute a -4,6% a settembre dal -3,8% di
agosto.
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia