Borsa Milano chiude in calo, balza Telecom Italia

martedì 9 settembre 2014 17:47
 

MILANO, 9 settembre (Reuters) - Piazza Affari ha chiuso in calo, dopo una prima parte di seduta poco mossa e un ribasso più accentuato nella seconda.

Gli indici italiani si sono mossi in sintonia con le altre borse europee, con gli operatori che si interrogano sulle prossime mosse della Fed.

L'indice FTSE Mib ha chiuso in calo 0,68%, l'Allshare dello 0,62%, mentre l'indice europeo FTSEurofirst segna -0,37%. Volumi per 2,2 miliardi di euro.

TELECOM ITALIA ha guadagnato il 3,04% dopo che il Cfo di America Movil ha confermato che si terranno colloqui con Grupo Oi per un'offerta congiunta su Tim Brasil.

FINMECCANICA è salita dell'1,57% dopo le indiscrezioni del Corriere della Sera sull'offerta di China Cnr Corp/Insigma sia per ANSALDO STS (+6,47%) sia per AnsaldoBreda.

FIAT ha chiuso in rialzo dell'1,65%: il mercato ragiona su operazioni straordinarie su Ferrari dopo la possibile uscita del presidente Luca di Montezemolo, data per scontata dopo le dichiarazioni del Ceo Sergio Marchionne di domenica e le recenti indiscrezioni di stampa.

Tonica A2A, nonostante il rischio di overhang messo in evidenza dagli analisti di Banca Akros, dopo che il sindaco di Brescia ha dichiarato che la vendita del 2,5% della società avverrà senza limiti di prezzo.

Seduta positiva per AZIMUT e MEDIOLANUM dopo i buoni dati sulla raccolta di agosto.

Banche deboli, con l'eccezione di POP MILANO (+1,09%). In forte calo MPS (-4,56%), seguita a breve distanza da BPER (-3,58%).   Continua...