Finmeccanica e Ansaldo STS sugli scudi su voci stampa offerta China Cnr-Insigma

martedì 9 settembre 2014 09:55
 

MILANO, 9 settembre (Reuters) - Finmeccanica e Ansaldo STS sono sugli scudi nella seduta odierna grazie alle indiscrezioni sull'offerta della cordata formata da China Cnr Corp e Insigma.

In un contesto di mercato poco mosso, il titolo Finmeccanica intorno alle 9,45 sale del 3,27% con volumi già pari alla media dell'intera seduta degli ultimi 30 giorni. Ansaldo STS sale del 3,55% con volumi quasi doppi rispetto alla media dell'ultimo mese.

Oggi il Corriere scrive che China Cnr Corp e Insigma sarebbero disponibili ad acquistare subito il 40% di Ansaldo STS in mano a Finmeccanica e a farsi carico dell'Opa obbligatoria successiva. L'offerta riguarda anche AnsaldoBreda. La cordata avrebbe mostrato "piena apertura" anche alla presenza di un socio italiano in entrambe le società, scrive il quotidiano.

Finmeccanica non ha commentato l'indiscrezione.

Secondo quanto riferito a Reuters la scorsa settimana da fonti vicine al dossier, tra i favoriti indicati per Ansaldo STS e AnsaldoBreda ci sarebbe Hitachi. Tra le società interessate le fonti indicavano anche Thales e la spagnola Caf.

"L'offerta è chiaramente interessante ma Finmeccanica si prenderà del tempo per poter fare una comparazione con l'offerta alternativa della giapponese Hitachi", scrive Gabriele Gambarova di Banca Akros. "La notizia è positiva", conclude l'analista.

Applicando i multipli dell'operazione Invensys-Siemens , Ansaldo STS potrebbe essere valutata fino a 10,9 euro con un potenziale di upside del 38% circa, calcola Gambarova.

(Gianluca Semeraro)   Continua...