E.On Italia, A2A punta a clienti e idrico, GdF anche a solare ed eolico, Edison a tutto

venerdì 5 settembre 2014 17:54
 

CERNOBBIO, 5 settembre (Reuters) - A2A ha presentato un'offerta non vincolante per le centrali idroelettriche di E.On Italia e per i clienti nel settore gas, Gdf-Suez per idrico, solare e vento e per la base di clienti nel gas.

Nessun interesse per gli asset termoelettrici che sono in una fase difficile a seguito della contrazione dei consumi e del boom delle energie rinnovabili.

Quanto a Edison, controllata da Edf, non ha presentato un'offerta vera e propria perché andrà a trattativa privata essendo interessata a tutta E.On Italia: circa 6 gigawatt di generazione, cui si aggiungono le quote nel rigassificatore Olt e del progetto del gasdotto Tap e a circa 900.000 clienti elettricità e gas.

Secondo alcune fonti raccolte da Reuters al workshop Ambrosetti a Cernobbio, sono diversi gli operatori ammessi alla data room in vista delle offerte vincolanti per la vendita di E.On Italia da parte della casa madre tedesca.

Nei giorni scorsi Quotidiano Energia ha scritto di una short list composta da una ventina di pretendenti, fra cui anche Erg Renew, la bolzanina Sel, Hera ed Enel . Diversi i fondi interessati ad alcuni asset. Una fonte dice che nelle prossime settimane si entrerà nel vivo della trattativa curata dall'adviser Goldman Sachs.

Quanto a Edison, secondo le fonti, non avrebbe tecnicamente presentato un'offerta perché la trattativa sarebbe curata direttamente fra Parigi e la sede centrale di E.On in Germania con l'obiettivo, in caso di aggiudicazione della gara, di fondere Edison con E.On Italia.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia