Snam, con ingresso State Grid opportunià in Cina, non atteso aumento consiglieri - Ad

venerdì 5 settembre 2014 12:50
 

MILANO, 5 settembre (Reuters) - L'ingresso della cinese State Grid in Cdp Reti, società che controlla il 30% di Snam , è positivo e potrebbe portare la stessa Snam a esplorare opportunità anche in Cina, mentre dell'ingresso di un consigliere in quota State Grid nel Cda al momento non si sta discutendo.

E' quanto ha detto l'AD della società proprietaria della gran parte dei gasdotti italiani, Carlo Malacarne, a margine del workshop Ambrosetti in corso a Villa d'Este a Cernobbio.

"L'ingresso dei cinesi è positivo perché c'è l'apporto finanziario di un operatore grosso come State Grid, un operatore che conosce molto bene i mercati". Secondo Malacarne, "sul medio e lungo termine ci possono essere opportunità anche per noi che siamo un operatore eccellente nelle infrastrutture di gas di vedere anche cosa sta succedendo in Cina, perché è un mercato che nel lungo termine si svilupperà".

Quanto all'ipotesi di un ingresso di un consiglieree in quota State Grid nel Cda di Snam, Malacarne dice che "non ne abbiamo parlato, ma non è a nostra conoscenza oggi una situazione di questo tipo, non vedo problemi particolari. Attualmente ci sono i membri del consiglio nominati da Cassa depositi e prestiti che sono sei su nove e tre indipendenti. Oggi non è previsto un aumento dei consiglieri", ha concluso.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia