4 settembre 2014 / 11:35 / 3 anni fa

Mediaset, Telefonica può uscire da Premium se entra altro socio-fonti

di Claudia Cristoferi

MILANO, 4 settembre (Reuters) - Telefonica ha un‘opzione per uscire dal capitale di Mediaset Premium, la pay Tv di Mediaset, se entreranno altri soci.

E’ quanto riferiscono due fonti vicine alla situazione, mentre da Telefonica e Mediaset viene un “no comment”.

L‘esistenza di questa “put” indica, da un lato, che l‘investimento degli spagnoli - già in uscita da Telecom - potrebbe essere temporaneo, dall‘altro che l‘ingresso di un azionista anche con una quota importante in Premium non sarebbe ostacolata dalla presenza di un terzo socio che potrebbe risultare ingombrante.

Il pensiero va immediatamente a Vivendi (possibile prossimo socio forte di Telecom) e ad Al Jazeera, che sono tra i player in contatto con Mediaset per entrare nella Pay tv.

“Telefonica ha una opzione per restituire l‘11% di Premium entro sei mesi dal suo ingresso se entrerà un altro partner”, dice una fonte.

Una seconda fonte spiega: “L‘eventuale interesse di un investitore per Premium non sarebbe ostacolato dalla presenza di Telefonica che mi risulta abbia concordato un‘opzione per uscire dalla pay Tv nel caso arrivino altri soci”.

Telefonica ha stretto un accordo con Mediaset per rilevare l‘11,11% di Premium per 100 milioni di euro il 7 luglio scorso, nell‘ambito di una trattativa che ha portato parallelamente il colosso telefonico a comprare da Mediaset il 22% del canale pay spagnolo Digital Plus (noto anche come Canal Plus) e a concordare con il Biscione la fornitura di contenuti televisivi.

L‘ingresso di Telefonica in Premium ha dato modo al Biscione di dare una valutazione (900 milioni di equity value) a un asset che non ha dati ufficiali di redditività ma che diversi analisti giudicano in perdita e che Mediaset intende almeno parzialmente vendere.

Lo stesso vicepresidente del gruppo Pier Silvio Berlusconi ha spiegato, in un‘intervista questa estate, che Telefonica non sarà un socio strategico e che questo accordo “avvia il processo di apertura della pay tv italiana a ulteriori partner internazionali in una logica di sviluppo delle attività di produzione e distribuzione di contenuti su tutte le piattaforme a pagamento”.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below