September 3, 2014 / 9:20 AM / 3 years ago

PUNTO 6-UniCredit emette strumenti Additional Tier 1 per 1 mld, cedola 6,75%

4 IN. DI LETTURA

(Riscrive con nota UniCredit)

LONDRA/MILANO, 3 settembre (Reuters) - UniCredit ha lanciato oggi un'emissione di strumenti Additional Tier 1 (AT1) per un totale di 1 miliardo di euro.

I titoli sono perpetui e richiamabili dopo sette anni. La cedola a tasso fisso, riconosciuta per i primi sette anni, è pari al 6,75%, in linea con la guidance annunciata in mattinata. L'emissione, come tutte quelle AT1, è stata prezzata alla pari.

L'emissione prevede una soglia trigger al 5,125% che prevede che qualora il coefficiente CET1 del gruppo o di UniCredit SpA scenda al di sotto di questa soglia, il valore nominale dei titoli sarà ridotto temporaneamente dell'importo necessario a ripristinarne il livello, spiega una nota UniCredit diffusa in serata.

L'operazione ha registrato ordini per circa 2 miliardi di euro da parte di oltre 150 investitori. Nel dettaglio i titoli sono stati distribuiti per l'84% a fondi, per il 13% a banche e per il 2% ad assicurazioni. La richiesta è arrivata da Regno Unito (34%), Francia (20%), Italia (12%) e Germania/Austria (7%).

L'operazione è gestita da BofA Merrill Lynch, Credit Agricole Cib, Credit Suisse, Deutsche Bank e dalla stessa UniCredit. Advisor delle banche è lo studio Clifford Chance.

UniCredit è stata impegnata ieri e l'altro ieri in un roadshow di presentazione dell'operazione che ha toccato le piazze di Londra, Parigi, Francoforte, Amsterdam, Ginevra e Zurigo.

Avanti Nonostante Santander

Emittente e banche hanno considerato stamane un'eventuale posticipazione del lancio del bond, anche alla luce dell'andamento stentato sul mercato di un analogo AT1 lanciato ieri dalla spagnola Santander, da 1,5 miliardi di euro, prezzato alla pari con cedola al 6,25%.

Il bond Santander è sceso nella prima parte della mattinata fino a 99,100, per poi recuperare in area 99,500.

"Abbiamo deciso di procedere con l'operazione per evitare un po' dell'affollamento che è previsto questo mese sul mercato primario. Ci aspettiamo che vengano annunciate operazioni da altre banche, quindi aveva senso muoverci il prima possibile" ha commentato oggi il responsabile del funding strategico di UniCredit Waleed El Amir, citato da Ifr, aggiungendo che 6,75% "offre buone condizioni sia per noi sia per gli investitori".

Seconda Emissione at1 Per Unicredit

I bond AT1 consentono alla banca emittente, attraverso una svalutazione anche solo temporanea del titolo, di incrementare il proprio common equity Tier 1 qualora tale parametro dovesse scendere sotto la soglia 'trigger'.

Al 30 giugno scorso il common equity Tier 1 di UniCredit, secondo quanto comunicato dalla banca nell'ultima trimestrale, risultava pari al 10,4%.

"Il mercato è buono e i tassi attraenti, nonostante un po' di volatilità" ha affermato oggi una fonte vicina all'operazione. "UniCredit ha deciso di accelerare quanto già previsto, ovvero di completare entro il 2018 le emissioni di AT1".

Nel piano al 2018, presentato lo scorso marzo, UniCredit prevede di realizzare entro tale orizzonte tutte le emissioni di bond AT1 consentite, pari alla soglia regolamentare dell'1,5% del totale dei 'risk weighted asset' (Rwa).

A fine 2013 il totale degli Rwa di UniCredit ammontava a circa 385 miliardi di euro: sulla base di tale cifra risulterebbe che la banca può emettere AT1 per circa 5,7 miliardi.

UniCredit ha già collocato un bond AT1 in marzo, la prima emissione di questo tipo realizzata in Italia, dell'importo di 1,25 miliardi di dollari (circa 900 milioni di euro) .

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below