Screen Service, a fine luglio debiti scaduti con banche per 23,819 mln

martedì 2 settembre 2014 12:44
 

MILANO, 2 settembre (Reuters) - Screen Service a fine luglio aveva debiti scaduti nei confronti delle banche per 23,819 milioni di euro.

E' quanto si legge in un comunicato pubblicato sul sito su richiesta Consob.

Il titolo della società attiva nella produzione di apparati e servizi per la radiotrasmissione del segnale televisivo digitale è sospeso in attesa di comunicato.

Al 31 luglio scorso Screen Service aveva debiti verso i fornitori per 12,688 milioni, debiti previdenziali per 544.000 euro, debiti tributari e imposte per 1,356 milioni, debiti verso dipendenti e amministratori per 2,240 milioni, debiti di breve periodo verso le banche per 34,157 milioni (di cui scaduti per 23,819 milioni) e altre passività finanziarie correnti per 5,317 milioni.

La nota ricorda che il 30 luglio scorso Screen Service ha ricevuto dalle banche comunicazione della risoluzione della convenzione di ristrutturazione firmato il 10 marzo scorso per sopravvenuti effetti rilevanti, tra cui la mancata omologa dell'accordo di ristrutturazione del debito.

Screen Service ricostruisce le vicende degli ultimi mesi, sino agli accordi transattivi con ex manager brasiliani siglati lo scorso mese.

Al gruppo sono stati notificati decreti ingiuntivi pari al 18,5% circa del debito commerciale, per un valore residuo di 3,949 milioni. Inoltre, ha ricevuto solleciti da parte di legali per un ammontare pari a circa il 20,3% del debito commerciale, per un totale di 4,929 milioni.

Al 31 luglio scorso, infine, Screen Service aveva un debito finanziario netto di 40,772 milioni.

  Continua...