PUNTO 2-Disoccupazione luglio risale al 12,6%, Squinzi: "Dato drammatico"

venerdì 29 agosto 2014 16:10
 

* Tasso 15-24 anni al 42,9% dal 43,7% di giugno

* Cgil: decreto lavoro non ha funzionato

* Per Poletti dati nuovi contratti "confortanti"

* Industriali a Renzi: indichi strada da seguire (Aggiunge commento Poletti)

di Antonella Cinelli

ROMA, 29 agosto (Reuters) - "Un dato drammatico". Così Giorgio Squinzi, numero uno degli industriali, ha definito le cifre sulla disoccupazione di luglio diffuse oggi da Istat, con un tasso generale tornato a salire al 12,6%, molto vicino al massimo storico del 12,7% dello scorso novembre.

Va un po' meglio per i giovani, con il tasso di disoccupazione dei 15-24enni che si attesta al 42,9% rispetto al 43,7% di giugno, quando si era registrato il valore più alto sia dall'inizio delle serie storiche mensili (2004) che dall'avvio di quelle trimestrali (primo trimestre 1977).

Il livello di disoccupazione in Italia resta comunque ben al di sopra di quello dell'eurozona, dove il tasso generale - secondo i dati diffusi sempre oggi da Eurostat - è stabile all'11,5%, in linea con le attese degli analisti.

"E' un dato drammatico. È questo quello su cui dobbiamo riflettere", ha detto Squinzi al Meeting di Cl a Rimini.   Continua...