Telecom Italia in Brasile posizione più debole, resta attendista

venerdì 29 agosto 2014 16:41
 

* In Brasile aumentano opzioni per Telefonica

* Con Vivendi azionista Telecom può tornare ipotesi Mediaset

* Proposta Oi può far ripartire risiko tlc in Brasile

MILANO, 29 agosto (Reuters) - La conseguenza immediata per Telecom Italia della sconfitta su GVT è una prosecuzione della situazione di stallo nell'azionariato e un indebolimento della posizione negoziale in Brasile, dove il riassetto del settore sembra prepararsi ora, per accelerare dopo le elezioni politiche a ottobre.

Nel paese sudamericano lo scenario migliore per il gruppo italiano era avere aperte tutte le possibilità, come aveva auspicato l'AD Marco Patuano a inizio agosto.

Ma al momento chi ha più opzioni aperte è il partner-rivale Telefonica, che ieri ha avviato trattative in esclusiva con Vivendi su GVT, mentre Grupo Oi sta studiando l'acquisizione di Tim Brasil , operazione in cui gli spagnoli alla fine potrebbero trovarsi in qualche modo a partecipare.

Telecom Italia proseguirà con il piano di cessioni annunciato da Patuano a fine dello scorso anno e terrà per ora una posizione attendista sul fronte m&a in Brasile.

Nei giorni scorsi il gruppo aveva considerato la possibilità di finanziare l'acquisizione di GVT solo con liquidità e azioni della società fusa Tim Brasil-GVT, lasciando l'ingresso nel capitale Telecom Italia a opzioni successive, operazione più appetibile per i soci Vivendi. Alla fine ha deciso per l'opzione più debole e ha dovuto incassare il no di Vivendi.

  Continua...