29 agosto 2014 / 10:54 / 3 anni fa

Borsa Milano prosegue in rialzo, balzano Ferragamo e Fiat

MILANO, 29 agosto (Reuters) - Piazza Affari ha ridotto leggermente i guadagni dopo la pubblicazione del dato sull‘inflazione europea, che è risultato in linea con le previsioni degli analisti, raffreddando un po’ le attese per ulteriori misure di stimolo da parte della Bce.

Fatta eccezione per il calo di ieri, nei giorni precedenti le borse europee avevano messo a segno sensibili rialzi sulla scia delle parole del presidente della Bce Mario Draghi, che aveva aperto a una politica monetaria più espansiva.

Le dichiarazioni del governatore hanno riportato gli acquisti su Piazza Affari e, in particolare, sui titoli bancari.

I rialzi degli indici sono inolre frenati dalle crescenti tensioni sul fronte russo-ucraino, dopo che ieri Kiev ha denunciato la presenza di forze russe sul territorio.

Intorno alle 12,30 l‘indice FTSE Mib sale dello 0,57%, un po’ meglio del benchmark europeo FTSEurofirst 300 (+0,17%). L‘Allshare sale dello 0,48%. Volumi sulla piazza milanese per 730 milioni di euro.

I futures sugli indici di Wall street sono in lieve rialzo, così come quelli sull‘indice italiano.

FIAT guadagna poco oltre il 2% dopo aver annunciato che il limite di 500 milioni previsto per il recesso non è stato superato, sulla base delle verifiche finora effettuate. Il balzo è tuttavia moderato, dal momento che il mercato aveva già in parte prezzato questa ipotesi come la più probabile.

SALVATORE FERRAGAMO sale di oltre il 7% sulla scia dei risultati semestrali, in linea con le attese a livello di ricavi ma più forti del previsto in termini di utili.

Tonica anche STM.

In lieve calo TELECOM ITALIA dopo i guadagni realizzati ieri sulla scia della scelta di Vivendi di proseguire in esclusiva con Telefonica le trattative per la cessione di Gvt. In una nota Icbpi spiega che da un lato “la volontà di Vivendi di entrare nell‘azionariato di Telecom Italia dovrebbe attenuare i rischi di overhang sul titolo, specie nel caso in cui la società francese dovesse rilevare anche le quote detenute dai soci italiani di Telco”. Dall‘altro “per le azioni Telecom Italia la mancata conquista di GVT, poiché negativa per le prospettive industriali di Tim Brasil, potrebbe riaccendere le ipotesi speculative legate all‘uscita dal Brasile”. Il broker ritiene infine che lo scenario più probabile sia quello di uno spezzatino di Tim Brasil a favore di Claro (America Movil) e OI.

In calo anche MEDIASET (-0,82%) e AZIMUT (-1,37%).

Su CNH INDUSTRIAL (-0,1%) pesa il taglio di target price a 9 dollari da 10,5 dollari da parte di JP Morgan, che conferma rating ‘underweight’.

Positivi i titoli bancari.

Tra i titoli a minore capitalizzazione, BIANCAMANO cede oltre il 4% dopo che Mazars ha dichiarato di trovarsi nell‘impossibilità di esprimere un giudizio sulla conformità allo Ias 34 del bilancio consolidato abbreviato al 30 giugno scorso a causa delle incertezze evidenziate nell‘accordo di ristrutturazione dei debiti.

EUKEDOS, di recente uscita dalla blacklist della Consob, cede oltre il 6% dopo i risultati semestrali, che hanno mostrato valore della produzione e mol in diminuzione.

In deciso calo anche SEAT, IMMSI, MID INDUSTRY.

Corrono invece RATTI, ZUCCHI, BRIOSCHI .

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below