BORSE ASIA-PACIFICO - Indici avanzano con cautela

lunedì 1 settembre 2014 08:43
 

INDICE                        ORE  8,35    VAR %    CHIUS. 2013
 ASIA-PAC.                        512,67     0,25       468,16
 TOKYO                         15.476,60     0,34    16.291,31
 HONG KONG                     24.789,63     0,19    22.656,92
 SINGAPORE                      3.312,41    -0,44     3.167,43
 TAIWAN                         9.513,06     0,81     8.611,51
 SEUL                           2.067,86    -0,03     2.011,34
 SHANGHAI COMP                  2.232,22     0,68     2.115,98
 SYDNEY                         5.629,80     0,07     5.352,21
 MUMBAI                        26.803,32     0,62    21.170,68
  
    1 settembre (Reuters) - Le borse dell'area Asia-Pacifico sono in leggero rialzo oggi,
malgrado i timori degli investitori per il possibile aggravarsi della crisi ucraina e per un
sondaggio negativo sulla manifattura cinese, mentre l'euro ha toccato un nuovo minimo da un anno
in vista della riunione della Bce di questa settimana.
    Il presidente ucraino Petro Poroshenko ha avvertito dell'imminenza di una "guerra su larga
scala" se le truppe di Mosca continueranno ad avanzare in sostegno ai ribelli filorussi, mentre
i leader Usa ed europei hanno minacciato ulteriori sanzioni contro la Russia.
    Il brillante risultato di venerdì a Wall Street è però riuscito a mettere in secondo piano i
timori per la situazione geopolitica e il sondaggio cinese. L'azionario Usa ha registrato un
rimbalzo in vista del weekend di tre giorni, dato che oggi si festeggia il Labor Day.
     L'indice Msci dell'area Asia-Pacifico, che non comprende Tokyo, intorno
alle 8,35 guadagna lo 0,25% a 512,67 punti. L'indice Nikkei ha chiuso in aumento dello
0,34% a 15.476,60 punti.
    In rialzo l'azionario a SHANGHAI, grazie soprattutto ai settori difesa e media,
nonostante l'indice Pmi sotto le attese che si è aggiunto ad altri segnali sulla debolezza
dell'economia.
    Azionario misto a HONG KONG : l'indice benchmark ha iniziato il mese con un passo
migliore grazie ad alcuni pesi massimi che hanno riguadagnato terreno dopo il calo della
settimana scorsa, ma l'indice delle H-shares è sceso un po'. Prada guadagna circa lo
0,6%.
    Chiusura pressoché invariata per SEUL. SINGAPORE in leggero calo.
    MUMBAI, chiusa per festività venerdì scorso, oggi ha superato quota 8.000 punti per
la prima volta, con blue chip come Larsen & Toubro in rialzo dopo dati sulla crescita
economica nel trimestre migliori delle attese.
    Guadagna terreno TAIWAN, dopo un sondaggio che mostra in miglioramento il settore
manifatturiero.
    Chiusura in marginale rialzo per SYDNEY, con l'indice benchmark sostenuto dai titoli
finanziari e delle materie prime e gli investitori che si attendono che i tassi di interesse
restino bassi.    
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su
www.twitter.com/reuters_italia