Eni perfora primo pozzo esplorativo olio non convenzionale in West Texas

mercoledì 27 agosto 2014 16:53
 

MILANO, 27 agosto (Reuters) - Eni ha perforato con successo il primo pozzo esplorativo orizzontale nell'ambito dell'accordo con Quicksilver Resources volto a valutare, esplorare e sviluppare risorse a olio in giacimenti non convenzionali situati nella parte meridionale del bacino del Delaware, nel West Texas, circa 700 chilometri a nord ovest di Houston.

Lo dice una nota precisando che il pozzo Stallings 1H, perforato fino alla profondità verticale di 2.250 metri e poi completato su un tratto orizzontale di 900 metri, produce attualmente 750 barili di olio equivalente al giorno, il 90% dei quali rappresentati da olio.

La produzione ottenuta presso il pozzo "rappresenta un inizio promettente per le attività che Eni sta svolgendo nell'ambito delle risorse a olio non convenzionale negli Stati Uniti", sottolinea la nota. L'avvio della produzione del pozzo è previsto per l'inizio di settembre.

La joint venture Eni-Quicksilver sta attualmente perforando un secondo pozzo esplorativo, Mitchell 1H, situato circa 7 chilometri a nord del pozzo Stallings 1H e che persegue i medesimi obiettivi minerari.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia