BORSE ASIA-PACIFICO - Indici stabili, euro debole su speranze misure Bce

martedì 26 agosto 2014 08:44
 

INDICE                        ORE  8,30    VAR %    CHIUS. 2013
 ASIA-PAC.                        512,22     0,02       468,16
 TOKYO                         15.521,22    -0,59    16.291,31
 HONG KONG                     25.096,54    -0,28    22.656,92
 SINGAPORE                      3.327,92    -0,07     3.167,43
 TAIWAN                         9.393,96     0,04     8.611,51
 SEUL                           2.068,05     0,35     2.011,34
 SHANGHAI COMP                  2.205,62    -1,06     2.115,98
 SYDNEY                         5.637,60     0,05     5.352,21
 MUMBAI                        26.432,08    -0,02    21.170,68
    26 agosto (Reuters) - Le borse asiatiche sono sostanzialmente stabili oggi
mentre l'euro è ai minimi da un anno, con gli investitori che sempre di più si
attendono che la Bce immetta liquidità già la prossima settimana per spingere
l'economia dell'eurozona, proprio mentre la statunitense Fed pensa di concludere
il piano di acquisto bond.
    I mercati stanno ancora facendo i conti con i commenti del numero uno della
Bce Mario Draghi, che venerdì si è detto pronto a mettere in campo tutte le
misure "disponibili" contro il calo dell'inflazione.
    Le borse europee sono attese in calo dopo i forti guadagni di ieri.
    L'indice Msci dell'area Asia-Pacifico, che non comprende
Tokyo, guadagna un frazionale 0,02%.
    L'indice Nikkei ha chiuso la seduta in calo dello 0,59%, dopo aver
guadagnato lo 0,5% ieri.
    Il "mood" del mercato è sostenuto dall'andamento dello S&P 500, che
ieri ha brevemente raggiunto il limite dei 2.000 punti, prima volta nella
storia, chiudendo in rialzo dello 0,48% a 1.997,92.
    Azionario nuovamente in calo a SHANGHAI, dominato dalle vendite in
vista di un'ondata di Ipo. Pesano i titoli delle compagnie aeree e del settore
media.
    Mercato fiacco a HONG KONG, dove il benchmark si aggira intorno ai
massimi da oltre sei anni. Prada perde circa lo 0,19%. 
    SEUL avanza, sostenuta da un più forte appetito per il rischio con
gli investitori a caccia di titoli sottovalutati dei settori delle costruzioni e
del navale.
    In leggero rialzo anche TAIWAN, con guadagni soprattutto nei settori
auto e computer.
    SYDNEY ha chiuso in rialzo dello 0,1%. Pressoché invariate MUMBAI
 - dopo un record registrato ieri - e SINGAPORE.
    
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news
anche su www.twitter.com/reuters_italia