PUNTO 2-Luxottica, AD Guerra potrebbe lasciare per contrasti con Del Vecchio

mercoledì 20 agosto 2014 14:05
 

(aggiunge no comment Guerra, aggiorna quotazione)

MILANO, 20 agosto (Reuters) - Dopo dieci anni alla guida del primo gruppo mondiale dell'occhialeria, l'AD Andrea Guerra potrebbe lasciare Luxottica per una diversità di vedute sulle strategie future con il fondatore e azionista di riferimento Leonardo del Vecchio.

Lo riferiscono tre fonti vicine alla vicenda, mentre la società, che non vuole commentare le indiscrezioni sulla partenza di Guerra, conferma però che "da tempo il presidente Leonardo Del Vecchio e l'AD Andrea Guerra si stanno confrontando sulle migliori strategie future del gruppo". Nessun cda è stato convocato, ha aggiunto.

Guerra, contattato, ha preferito non commentare.

Secondo una persona che conosce direttamente Guerra, approdato in Luxottica dalla Merloni Elettrodomestici nel 2004, i rapporti con Del Vecchio si sono deteriorati negli ultimi mesi. "A Del Vecchio non è piaciuto il fatto che a Guerra fosse stato offerto un ministero da Renzi e che lui lo avesse considerato ma non fosse molto chiaro rispetto alle proprie intenzioni", ha detto la fonte.

All'epoca Guerra aveva dichiarato in un comunicato di essere "felice e sereno" dove stava, in Luxottica, e quindi di non accettare l'offerta politica.

Secondo il Corriere della, Sera fra le ragioni di frizione fra i due ci sarebbe anche l'accordo con Google per la produzione dei 'Google Glass'.

Il titolo Luxottica, arrivato a cedere oggi quasi il 7% oggi con scambi sostenuti, ha ridotto le perdite dopo la comunicazione della società, aggiornando i massimi di seduta.

"Al di là del rimbalzo dai minimi il cambio al vertice spaventa perchè se ne va il Ceo che ha portato il titolo Luxottica da 10 a 40 euro, spaventa il cambiamento in un'azienda che va bene", ha commentato un trader per spiegare la pressione sul titolo.   Continua...