Borsa Milano chiude piatta, interesse su Telecom Italia, venduta Fiat

martedì 19 agosto 2014 17:57
 

MILANO, 19 agosto (Reuters) - Piazza Affari, in controtendenza alle altre borse europee, non riesce a proseguire il rally della vigilia e, nonostante un tentativo di sprint nel finale, chiude sulla parità una seduta incerta e con volumi sottili.

Dopo i recenti storni, continuano le ricoperture sulle borse europee che interessano soprattutto il listino tedesco che, più di altri, beneficia di un allentamento delle tensioni relative alla crisi ucraina, mentre a Milano i trader parlano di una giornata interlocutoria con flussi disordinati legati a piccoli aggiustamenti su singoli titoli.

"E' una seduta con poca storia, con volumi quasi inesistenti", si limita a commentare un trader.

"Sull'Italia, certo, resta il grosso tema delle riforme è questo ci penalizza un po'. Ma detto questo, non ho visto grossi temi che possano avere condizionato il mercato oggi", prosegue.

Da un punto di vista tecnico nonostante la debolezza che ha contraddistinto gran parte della seduta l'indice FTSE Mib è riuscito a tenere il supporto di 19.500 punti sotto il quale, per gli analisti, la situazione tornerebbe a farsi più minacciosa.

Il FTSE Mib termina in rialzo dello 0,02% a 19.644,37 punti e l'AllShare dello 0,12% a 20.857,08 punti.

Tra le altre borse europee Francoforte è la migliore con un rialzo dell'1% circa, mentre Parigi e Londra segnano guadagni poco oltre mezzo punto percentuale.

A Milano volumi per circa 1,6 miliardi di euro.

Tra i singoli titoli TELECOM ITALIA sale dell'1,42% mentre si avvicina il momento della possibile offerta per GVT, la controllata brasiliana di Vivendi, operazione percepita in modo positivo dal mercato.   Continua...