PUNTO 1-Ilva, governo ha chiesto investimento ad ArcelorMittal - Ceo Mittal

martedì 17 giugno 2014 17:45
 

(Aggiorna con dettagli)

NEW YORK, 17 giugno (Reuters) - Il governo italiano ha chiesto ad ArcelorMittal, la più grande azienda siderurgica del mondo, di valutare un investimento in Ilva o l'acquisto della società che fa capo alla famiglia Riva, attualmente commissariata dallo Stato.

Lo ha detto oggi Lakshmi Mittal, amministratore delegato di ArcelorMittal.

"Siamo stati invitati dal governo italiano a dare un'occhiata. Questo non significa che la compreremo", ha detto Mittal nel corso della conferenza Steel Success Strategies.

Mittal oggi ha minimizzato la possibilità di una decisione in tempi rapidi, spiegando che valutare l'interesse per l'azienda sarà un processo lungo, per i problemi sociali, politici ed economici che rendono molto complessa la situazione.

Oggi, riferiscono fonti sindacali, rappresentanti di ArcelorMittal, accompagnati dal nuovo commissario Piero Gnudi, hanno visitato l'impianto di Taranto, la più grande acciaieria d'Europa e lo stabilimento dell'Italia meridionale con il maggior numero di occupati. L'Ilva non ha voluto commentare la notizia.

Tra gli altri soggetti interessati a investire in Ilva ci sono gli italiani Marcegaglia e Arvedi e l'indiana Jinda, riferiscono alcune fonti.

L'azienda rischia la crisi dato che, secondo Federacciai, perde tra i 60 e gli 80 milioni di euro al mese.

Il piano di recupero ambientale e per il rilancio produttivo del sito - dopo che nell'estate del 2012 un'inchiesta della magistratura per disastro ambientale ha portato al sequestro di parte degli impianti - è valutato in 4,1 miliardi di euro, secondo una fonte vicina all'ex commissario Enrico Bondi.

(Allison Martell)

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia