Italia, ripresa resta fragile, servono azioni coraggiose - Fmi

martedì 17 giugno 2014 17:42
 

ROMA, 17 giugno (Reuters) - Con una ripresa ancora "fragile" e la disoccupazione "a livelli inaccettabili", il Fondo monetario internazionale sprona il governo italiano a definire "rapidi e coraggiosi" interventi di politica economica.

"Cambiamenti strutturali profondi sono necessari per rendere l'Italia un paese più dinamico, che si adatti rapidamente a un mondo in continua evoluzione e che sia capace di attrarre imprenditori innovativi", scrive l'Fmi nel comunicato a conclusione della missione annuale in Italia.

Gli economisti di Washington chiedono al governo di introdurre il contratto a tutele crescenti per superare il dualismo nel mercato del lavoro e favorire "un maggior utilizzo della contrattazione salariale a livello di impresa".

L'ordinamento giuridico italiano "potrebbe essere ulteriormente migliorato, in particolare tramite l'introduzione del reato di falso in bilancio e la modifica delle norme sulla prescrizione".

Pur riconoscendo che le banche italiane hanno conseguito progressi nel riconoscimento delle perdite, l'Fmi ritiene che sia necessaria "una maggiore pressione allo smaltimento dei crediti in sofferenza".

Il comunicato finale definisce "opportuno un contenuto avanzo del saldo strutturale di bilancio il prossimo anno" e chiede al governo di agire rapidamente sulle privatizzazioni.

(Giuseppe Fonte e Steve Scherer)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia