Carige, titolo perde guadagni in primo giorno aumento, diritti in calo

lunedì 16 giugno 2014 12:09
 

MILANO, 16 giugno (Reuters) - Dopo un avvio positivo il titolo Carige annulla gli iniziali guadagni al primo giorno dell'aumento di capitale, mentre i diritti sono in forte calo.

Le azioni dell'istituto ligure, alle prese con un aumento di capitale fortemente diluitivo da 800 milioni, dopo una partenza molto volatile che ha comportato una sospensione dagli scambi per eccesso al rialzo, alle 12,00 circa cedono lo 0,61% a 0,1626 euro dopo un massimo registrato in mattinata di 0,1819 euro. I volumi sono vivaci con 61,7 milioni di pezzi trattati contro una media mensile di 25,7 milioni. I diritti legati alla ricapitalizzazione scendono del 17,6% a 0,195 euro.

In deciso rialzo invece le azioni risparmio che guadagnano oltre il 6% a 1,66 euro.

"Ci sono state delle iniziali ricoperture", commenta trader. "La situazione sembra comunque più tranquilla di quella vista nei primi giorni dell'aumento di Monte dei Paschi", prosegue ricordando che l'operazione di Carige non ha le dimensioni di quelle dell'istituto senese.

Carige collocherà quasi 8 miliardi di nuove azioni (rispetto a 2,17 miliardi di azioni attualmente esistenti) offerte in opzione agli azionisti con un rapporto di 93 azioni ordinarie ogni 25 ordinarie o risparmio possedute al prezzo di 0,10 euro.

Lo sconto sul Terp è stato del 40%, il più alto tra quelli applicati dalle banche che negli ultimi mesi hanno lanciato aumenti di capitale.

La ricapitalizzazione rientra tra le operazioni considerate diluitive presentando un coefficiente di rettifica 'k' inferiore alla soglia di 0,5 e per questo motivo la Consob sta monitorando attentemento l'andamento di mercato.

Tra gli azionisti principali della banca, la Fondazione Carige ha detto che dopo la cessione di una quota complessiva del 27,5% del capitale, dispone dei mezzi finanziari per sottoscrivere l'aumento per la sua quota del 19%.

Bpce, socio francese con un quota di poco inferiore al 10%, ha annunciato questa mattina che parteciperà pro-quota alla ricapitalizzazione esercitando la totalità dei propri diritti di opzione.

L'operazione si chiuderà il 4 luglio con diritti negoziabili fino al 27 giugno.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia