PUNTO 2-Cairo, offerta vincolante per frequenze, accordo con EI Towers

lunedì 16 giugno 2014 17:29
 

(Aggiunge baese d'asta)

MILANO, 16 giugno (Reuters) - Cairo Communication, unico partecipante all'asta per le frequenze Tv, ha presentato un'offerta vincolante per i diritti d'uso per 20 anni del multiplex indicato come lotto L3, dove intende trasmettere i canali La7 e La7d, oggi sulle frequenze di TI Media.

Nel contempo il gruppo ha stretto un accordo con EI Towers , operatore di rete controllato da Mediaset, per la realizzazione e la gestione tecnica delle frequenze che dovranno avere una copertura a regime pari a oltre il 94% della popolazione.

E' quanto si legge nelle note diffuse da Cairo e da EI Tower, che intorno alle 17 in borsa segnano rispettivamente un rialzo del 3,2% e un calo dello 0,4%.

I termini economici dell'offerta di Cairo al ministero dello Sviluppo economico saranno resi noti nel corso di una seduta pubblica il 25 giugno. La base d'asta era di 31,6 milioni di euro.

Gli accordi con EI Towers prevederanno una fase di messa in esercizio della rete, dal 1 gennaio 2015 a fine 2017, per un controvalore di 14 milioni sul triennio "comprensivi del corrispettivo per la messa a disposizione dei trasmettitori; un corrispettivo a regime a favore di EIT (a partire dall'anno 2018) pari a 18,3 milioni annui, comprensivi del corrispettivo per la messa a disposizione dei trasmettitori; un onere annuo per EIT a favore di Cairo Network, compreso tra 0 e massimi 4 milioni, a partire dal 2018, qualora la banda disponibile sul Mux non sia integralmente utilizzata da Cairo.

Cairo avrà facoltà di recesso libero a partire dal primo gennaio 2025.

Per le note integrali della società cliccare

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia