13 giugno 2014 / 13:48 / 3 anni fa

A2A, Camerano AD, Assogestioni ottiene due consiglieri, Tassara e bresciani uno

MILANO, 13 giugno (Reuters) - L‘assemblea di A2A ha dato il via libera al nuovo Cda post passaggio dal sistema duale a quello tradizionale, con la novità che la lista di Assogestioni è riuscita a portare a casa due consiglieri, mentre quella della Tassara che coagulava anche le quote di alcuni soci bresciani, si è dovuta accontentare di un solo posto. Per A2A si tratta comunque di un piccolo segnale di svolta verso il mercato considerato che si tratta della prima volta che i fondi entrano in un Cda composto da dodici membri.

Rispetto al 70,1% del capitale votante presente in assemblea, ha reso noto il presidente Pippo Ranci, la lista presentata dai due comuni principali azionisti, Milano e Brescia (55% del capitale) ha preso il 79,34% dei votanti, la lista dei fondi l‘11,9%, quella di Tassara l‘8,4%.

Di conseguenza Giovanni Valotti sarà il presidente, Giovanni Comboni vice presidente, Luca Camerano AD. Seguono poi: Stefano Cao, Elisabetta Ceretti, Michaela Castelli, Fausto Di Mezza, Stefano Pareglio e Antonio Bonomo.

Per quanto riguarda la Carlo Tassara, Mario Cocchi, nessun esponente per i comuni di Bergamo e Varese, mentre in quota Assogestioni entrano Luigi De Paoli e Dina Ravera.

La Fondazione Cariplo, con una quota di poco più dell‘1%, secondo quanto riferisce un azionista, ha votato a favore della lista dei comuni di Brescia e Milano.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below