PUNTO 1-B.Etruria, interesse a merger Pop Vicenza, ma servono approfondimenti

mercoledì 11 giugno 2014 18:54
 

(Aggiunge background)

MILANO, 11 giugno (Reuters) - Il Cda di Banca Etruria non è in grado, allo stato, di esprimere una preliminare valutazione positiva sulla proposta di Opa amichevole presentata da Popolare Vicenza, ma conferma l'interesse per un'integrazione e ha dato mandato al presidente Lorenzo Rosi per proseguire le trattative e giungere a un'intesa in tempi brevi.

L'offerta della banca vicentina, presentata a fine maggio, era in realtà subordinata alla conferma da parte del Cda toscano entro domani "di una preliminare valutazione positiva dell'Opa pur restando impregiudicata ogni ulteriore valutazione".

"Il Consiglio di Amministrazione di Banca Etruria ha deliberato di riscontrare la lettera d'offerta ricevuta da Banca Popolare di Vicenza e, pur confermando l'interesse a un'integrazione, ha evidenziato al contempo di non potere esprimere allo stato una preliminare valutazione positiva della proposta così come rappresentata da Banca Popolare di Vicenza, in ragione dell'esigenza di svolgere congiuntamente ulteriori approfondimenti in merito alla struttura e alle condizioni dell'operazione", recita il comunicato dell'istituto aretino.

"Il Consiglio di Amministrazione - prosegue la nota - ha, quindi, conferito mandato al Presidente Lorenzo Rosi di proseguire nella trattativa con Banca Popolare di Vicenza per addivenire, in tempi brevi, ad un'intesa sulle modalit di aggregazione che preveda adeguate garanzie di tutela dei soci, dei dipendenti e dei valori aziendali di Banca Etruria e offra, quindi, concrete possibilit di portare positivamente a compimento il processo di integrazione".

Popolare Vicenza offriva 1 euro per azione cash e chiedeva, tra le altre cose, che l'assemblea di Banca Etruria desse il via libera alla trasformazione in SpA. Oggi il titolo Banca Etruria ha chiuso a 0,8885 euro.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia