Borsa, Mps scivola fino a -20,7% e torna in asta, diritti -11%

mercoledì 11 giugno 2014 09:36
 

MILANO, 11 giugno (Reuters) - Mps torna brevemente a trattare dopo una prima sospensione e cede fino al 20,76% a 1,756 euro per poi finire nuovamente in asta di volatilità.

Dall'avvio dell'aumento lunedì scorso il titolo non era mai riuscito a trattare e per due giorni ha segnato nell'asta di chiusura rialzi di quasi il 20%.

Torna a trattare anche il diritto dell'aumento, dopo una breve sosta in asta di volatilità, con un calo dell'11% a 17,74 euro.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia