Fiat e Cnh Industrial, fallita trattativa per rinnovo contratto - fonti

martedì 10 giugno 2014 16:37
 

TORINO, 10 giugno (Reuters) - Non è andata a buon fine la trattativa fra Fiat e i sindacati firmatari degli accordi di gruppo, quindi senza la Fiom-Cgil, per il rinnovo del contratto di lavoro dei circa 80.000 dipendenti italiani di Fiat e Cnh Industrial.

Lo riferiscono fonti sindacali spiegando che non si è riusciti a trovare un accordo su modalità ed entità degli aumenti salariali.

I sindacati sono intenzionati a proclamare il blocco della flessibilità (straordinari) a partire dalla settimana prossima.

"Lunedì prossimo, dopo la riunione degli organismi delle singole organizzazioni, si riunirà la segreteria unitaria con la proposta di bloccare la flessibilità a partire dalla prossima settimana", ha detto il segretario della Fim-Cisl Ferdinando Uliano.

All'interruzione della trattativa, che è durata circa otto mesi, si è arrivati dopo che le parti si sono incagliate sulla differenza di 50 euro della "una tantum" per il 2014. L'azienda, che era partita dalla proposta di 200 euro, era arrivata a 250 euro per tutto l'anno e i sindacati, che erano partiti da 390 euro, sono scesi a 300 euro.

"Ma, nonostante tutti gli sforzi, non è stato possibile trovare un'intesa e si è arrivati all'interruzione della trattativa", ha detto un altro sindacalista.

(Gianni Montani)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia